TOUR OLANDA- ALKMAAR, ZAANSESCHANS e KEUKENHOF

Pale del mulino




Eccomi arrivata a raccontarvi l'ultima parte del nostro viaggio, sperando di farvi cosa gradita. Certo che mi sono resa conto della enorme quantità di foto scattate in una settimana, ma d'altronde è anche vero che girando con la macchina fotografica al collo era tutto un voler immortalare ogni cosa che mi circondava!
Alkmaar è una città davvero incantevole, ricca di vita, di parchi, di negozi e attrattive ma rimane conosciuta per il suo tradizionale mercato del formaggio che si svolge nell piazza di Waagplein.
Qui improbabili ragazzoni vestiti in costume tradizionale simulano quello che avveniva secoli fa, ovvero lo sbarco delle forme di formaggio, il loro trasporto, davvero simpatico, e le prove di qualità che venivano effettuate sulle forme prima di commerciarle. Inutile dire che oggi si è trasformata in una risorsa turistica, ma permette di trascorrere un'allegra mattinata con i bambini.
Ricche le bancarelle che circondano la piazza dove si possono degustare formaggi, panini con l'aringa cruda o salmone affumicato e pancakes piccoli caldi e profumatissimi.
Abbiamo sostato con il camper al campeggio"Alkmaar". Lo raccomando vivamente per la qualità dei servizi.

Alkmaar


Alkmaar


Mercato del formaggio


Panino aringa


Pancakes


Forme


Formaggi


Formaggi



Zaanseschans è una delle maggiori attrattive turistiche dell'Olanda, immancabile.

Un'area ricca di musei, mulini a vento, negozi, dimostrazioni di antichi mestieri, casette di legno e ristoranti.
Appena arrivati siamo stati invasi da un profumo persistente di cioccolata calda che stava bollendo all'interno dei mulini a vento, per riscaldare i visitatori, e così mentre i bambini la sorseggiavano siamo riusciti a visitare gli interni dei suggestivi mulini a vento.
Potrete comunque visitare un vero e ricco patrimonio culturale olandese divertendovi e trascorrendo una giornata all'aria aperta.
Numerose le aree didattiche con gli animali e gli spazi gioco dove i bambini potranno cimentarsi con trampoli, corde per saltare e cerchi di legno.

Mulini a vento


Casetta


Antiquario


Antiquario


Antiquario


Zaanseschans



Infine, ultima tappa è stata Keukenhof , un parco di 32000 ettari tutto fiorito. Purtroppo il tempo freddo non ci ha permesso di vederlo completamente in fiore, comunque è stata un'esperienza starordinaria e arricchente.

Il percorso è frastagliato da caffè, negozi, mostre fotografiche, serre per fiori particolarmente delicati, e nel mezzo dei gioardini è divertente trovare statue e sculture di artisti contemporanei che si frammistano ai fiori. Fiori di tantissime varietà, colorazioni, altezze e tutti dai nomi diversi!

Troverete quelli intitolato a personaggi storici o famosi a livello internazionali, o ancora a titoli di opere o canzoni o musical, insomma un vero spasso leggerli e commentarli con i piccoli!

Da casa, andate a visitare il link che vi lascio perchè il parco rimane aperto fino al 16 maggio e presenta un calendario ricco di eventi.


Tulipani


Tanti fiori bianchi


Keukenhof


Giacinti viola


Fiori gialli


Fiore bianco


Tulipani rossi


Tulipani Hermitage


Fiori rossi


Come avrete intuito la nostra vacanza è stata strutturata e dedicata ai bambini. Non è vero che non si può viaggiare e divertirsi con i bambini! Si devono compiere delle scelte, forse fare dei sacrifici, ma bisogna rendere la vacanza alla loro portata.

Non esistono solo spiagge dove giocare con il secchiello e la paletta o fattorie dove dar da mangiare alle mucche, si, sono esperienze giuste e costruttive anche queste, ma far vivere l'estero ai bambini sin da piccoli credo sia un investimento per il loro futuro e forse anche il nostro di genitori.

Non rimpiangerò mai la scelta di aver acquistato un camper che ci permette di essere liberi. Di sicuro non avrò la colazione a buffet e il letto rifatto alle 8:00 del mattino, anzi dovro' preparare io la colazione, che con la marmellata di Alex è risultata ancora più deliziosa, e fare le piccole faccende di pulizia, ma siamo LIBERI.

Anita a quattro anni,Rachele cinque ed Edorado nove. Hanno visitato l'Olanda, hanno nuotato nel freddo mare della Croazia, hanno dormito sotto la torre di Pisa, e ancora cullati dall'Arno. Hanno mangiato un bel panino con i wurstel sotto il castello delle principesse in Baviera, e passeggiato per il quartiere latino di Parigi.

Ancora hanno visto ballare la pizzica in Puglia e hanno fatto mezzo periplo della Sicilia, il Lago di Como e il Lago di Garda per non dimenticare Volterra, Zocca, le Dolomiti e Venezia...

Quindi se alla lettura c'è qualche genitore indeciso spero che questo post lo possa aver convinto!

16 semi di papavero:

dolcichiacchiere ha detto...

io questi bellissimi posti li ho visitati quando ancora non avevo le mie due bimbe ma ti do perfettamente ragione che è bellissimo viaggiare con i propri figli anche se bisogna un pò adattarsi...le tue foto sono bellissime...ciao katia

Kafcia ha detto...

Sicuramente viaggiare in Camper ti permette più libertà, ma non fa per me... L'Olanda invece mi sembra meravigliosa dalle tue foto.
Buon Proseguimento

nitte ha detto...

Viaggiare con i bimbi è sempre bello,imparano tante cose,io viaggio ogni anno e li ho sempre portati con me ,i bimbi si adattano molto facilmente,sopratutto se sono abituati fin da piccoli .Il mondo è grande e va visto,Grazie per aver condiviso con noi la tua esperienza

Mariluna ha detto...

bé che dire mia cara Elga, condivido il tuo ultimo paragrafo di questo viaggio meraviglioso...noi siamo daccordissimo, non abbiamo un camper, forse sarebbe complicato averlo per altri motivi ma noi, con i bimbi sempre dietro a godere insieme le lunghe passeggiate per le città da scoprire, anche con la carrozzela ed il biberon, quando é stato il caso!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

elga le foto sono bellissime un salto in olanda anche per noi e sui bimbi guarda io ho smepre timore di fare viaggi un po particolari questo perche ho un marito che nn mi aiuta piu di tanto anzi diciamo che è il terzo figlio:-) quindi questo mi frena altrimenti piacerebbe tanto anche a me....un bacione imma

Vale ha detto...

complimenti per questo bellissimo post e per queste foto meravigliose! buon fine settimana!
ciao ciao
Vale

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

I tuoi scatti amplificano la voglia di viaggiare!!!
Mi è piaciuta molto la tua riflessione sulle vacanze a misura di bambino :-)

chiara ha detto...

Ciao,
meravigliose le tue foto....mi lasciano una piacevole sensazione!
Grazie...dei tulipani...sono stupendi.
Grazie ancora
Chiara

terry ha detto...

Che bel tour ...foto stupendo...resoconto affscinante!
e poi non posso che complimentarmi per le tue ultime parole... stai aprendo gli orizzonti ai tuoi figli ...stai dando loro un bagaglio che non li lascerò mai! bravissima!

Genny G. ha detto...

zocca...e ancora sorrido...finalmente dei fiori degni dell'olanda...le ortensie dell'altro post mi avevano spaventato...ma dove correvano i signori con il formaggio? di' la verità,che li stavi inseguendo!golosaona!:D

Oxana ha detto...

Che invidiaaaa!!! Con questi post di Olanda mi viene una gran voglia di partire:((...Bel post, Elga, e belle belle foto ( di più mi piaciono quelli con il formaggio;DD )....

alessandra (raravis) ha detto...

Elga, il rimpianto è di non esserci conosciute prima. Condivido l'ultimaparte del tuo post dalla prima all'ultima virgola e anzi, visto che ormai mia figlia sta per compiere 15 anni, posso confermare che questa strategia è vincente. Certo, bisogna rivoluzionare completamente il nostro modo di viaggiare, esattamente come abbiamo fatto appena siamo diventate madri. Però, se io oggi ho una compagna di viaggi appassionata, sveglia, disnvolta, penso di doverlo attribuire proprio a questa scelta, del tutto identica alla tua.
Complimenti pe rle tue foto, come sempre
ciao
ale
p.s. prossima meta?? a Legoland, ce li porti o no????? ;-) Ah, noi andiamo in Irlanda, altro posto magico... ma anche per gli adulti, però...

Alex ha detto...

A questo punto devo assolutamente programmare un viaggio in Olanda!

Trovo importantissimo abituare fin da piccoli i bambini a viaggiare, a conoscere nuove culture, nuove usanze, nuovi posti. Voi lo fate egregiamente.
Un bacione

Ago ha detto...

Sono d'accordo con te: è importante che i bambini conoscano l'estero presto, è sicuramente un investimento per il loro futuro! E quanto sono belle queste foro...il tulipano hermitage è sempre stato tra i miei fiori preferiti!
:-*

Francesca ha detto...

Che reportage fantastico!!!

Pippi ha detto...

che foto e che posti meravigliosi!!!
:-)
un bacio
Pippi

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs