TORTA ROVESCIATA ALLE BANANE E FIORI DI LAVANDA


Lavanda






Il raccogliere i fiori di lavanda, così belli, profumati ed attesi, e deporli in un cesto di vimini a seccare, rafforza il mio legame con l'estate arricchendola di significato.
E' un momento atteso durante il lungo inverno, quando mi immagino sul fare del tramonto a sforbiciare nel largo cespuglio viola inebriata dal suo incantevole profumo.
Quest' anno le ricette a base di lavanda hanno abbondato nel web! Non si tratta più di ricordare che si può aromatizzare lo zucchero o il sale, o ancora preparare quei burrosi biscottini per il tè...Ci sono delle ricette veramente raffinate e meritevoli di essere cucinate!
Anche io vi lascio un assaggio...
Questa torta mi ha stregato! Non solo per via della lavanda, ma anche per il gusto che hanno raccolto le banane in sua compagnia, quando io le amo già da sole in ogni torta o dessert che sia.
Un matrimonio ben riuscito insomma, che sfocia in questa torta rovesciata rustica e campagnola, e buonissima.

Torta banane e lavanda



Ingredienti:
3 uova codice "0"
150 gr di zucchero
150 gr di farina 00
200 gr di burro fuso
1 bacca di vaniglia
2 banane
fiori di lavanda
Per il caramello:
150 gr di zucchero
4 cucchiai di acqua
alcune gocce di zucco di limone
Preparare il caramello mettendo lo zucchero in una padella con l'acqua. Quando è pronto prima di spegnere la fiamma aggiungere il succo di limone.
Nel frattempo montare le uova con lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia. Aggiungere sempre montando la farina a cucchiaiate e in ultimo il burro fuso amalgamandolo bene al composto.
Tagliare a rondelle le banane. Rivestire il fondo di uno stampo a cerniera 22cm con carta forno, sistemarvi le banane e versarvi il caramello.
Rovesciare sopra l'impasto e infornare a 170° per 40 minuti.
Lasciare raffreddare, rovesciare su un piatto da portata e decorare con i fiori di lavanda freschi.
Vi lascio anche altri due consigli per due torte da forno che vale la pena divorare. E se siete come me, che appena imperversa un temporale gioite perchè potete accendere il forno senza sentirvi folli, fatele finchè trovate al maercato ciliegie e albicocche.



Torta cioccolato e albicocche

Mi è piaciuta perchè solitamente le albicocche nei dolci da forno risultano asprigne e poco gradevoli al palato. Qui invece vengono esaltate dal cioccolato e dal caramello. La consistenza è compatta, e se la tenete in frigorifero, tagliata a quadrotti, sarà una fresca merenda per voi e per i bambini, che si illuderanno di mangiare un gelato!



Crostata panna e ciliegie

E questa? Già la conoscete!
E' la crostata di Alex, con la farcitura a base di panna acida che vi avevo proposto con frutti rossi e fragole. Si, proprio lei. E vi avevo preannunciato che l'avrei preparata ancora quando ci sarebbero state le ciliegie1
Infatti non sono rimasta delusa. E' altamente comfort food, consolatoria, buona, golosa e chi più ne ha più ne metta!
Snocciolate pazientemente le ciliegie, e sistematele sulla farcia di panna. Copritele con due cucchiai di marmellata di ciliegie scaldata in un pentolino, e la magia è fatta!


20 semi di papavero:

Lucia ha detto...

Che torta fantastica! Ci credo che ti ha stregato! Io ne sono rimasta avvinta solo a guardarla in foto... :-)

MMM ha detto...

strepitosa!!! scoperto il tuo blog ora.. e diventata follower!!
non siamo certo alla tua altezza, ma se ti va dai un occhio a
www.modemuffins.blogspot.com

Virginia ha detto...

Sì, vabbè, ma che trittico! Elga, così ci uccidi!!

Simo ha detto...

Elga che delizia...potresti partecipare al contest di Lavanda in terrazza...che ne dici?

Elga ha detto...

Lucia@ Grazie, provala e sappimi dire se ti è piaciuta come a me!

MMM@ Ciao! Verrò sicuramente a dare un'occhiata!

Virginia@ Ve tocca :D

Simo@ Vado a vedere perchè quello mi è scappatOOOO!

Alex ha detto...

La lavanda l'ho provata davvero con tanta frutta, ma alla banana non ci avrei mai pensato. E invece mi ispira da morire.
La "mia" crostata non l'avrei mai riconosciuta tutta vestita di rosso. Splendida

manuela e silvia ha detto...

La lavanda è un fiore che ci piace moltissimo: dà colore e che profumo di pulito e fresco!
Ottima sia in casa, tra la biancheria....sia in cucina!
Eh...questa torta è davvero golosa! le banane son fantastiche nei dolci e li rendono ancora più soffici e dolcini!
Però..non male neppure la versione alle ciliegie eh?!
un bacione

maia ha detto...

Leggendo il titolo del post mi aspettavo di trovare 'solo' la tatin alla lavanda, fenomenale per altro!
e invece .......

Brava brava brava

Babs ha detto...

non ho parole.... :-) mia cara, io ci provo a far insalatine, ma così sei terribile!!!!
:-)))))
ciao bella

Anicestellato ha detto...

Dopo questa carrellata di delizie non ci resta che scegliere quale addentare per prima! :-)

Mirtilla ha detto...

il buinomio banane -lavanda non l'avevo mai sentito dire.. .e nemmeno mai assaggiato! ma trovo che questa torta sia torta sia buonisssima, la segno subito tra i miei preferiti!

CorradoT ha detto...

Azzz che foto!!!!!
Non so gli altri, ma a volte mi sento un pigmeo.
Delle ricette non dico niente (invidia dissimulata...)

arabafelice ha detto...

Elga, non si sa cosa scegliere...tutto splendido, come tuo solito :-)

ViaggiandoMangiando ha detto...

con te non si sbaglia mai!! :P
ciao e buon w-e!

Claudia ha detto...

Ciao in questo periodo adoro raccogliere la lavanda..io sto facendo marmellate di albicocche a iosa pensavo di metterne un pò dentro !!!ciao

Luciana ha detto...

Che bella torta!!! mi piace molto, delicata e profumata!!! buon fine settimana...un abbraccio

k@tia ha detto...

ma Elgaaa, avrei voglia di rifare tuttoquello che ci proponi!! ma non possoooo ingrasserei troppo!!! mi accontento di lustrarmi gli occhi, per fortuna così non ingrasso (per ora almeno!!)
buon we!

€llY ha detto...

Ciao Elga! Io adoro le torte rustiche, questa è sicuramente una bontà! Hai ragione, le ricette con la lavanda stanno imperversando nei blog, io però ancora non l'ho usata, forse dovrei iniziare?
A presto da Elly ;D

terry ha detto...

La mia amata lavanda!
Con la banana non l'ho mai provata! vredo sia ora!:)

la ricetta puoi unirla alla raccolta di Gloria se ti va....ne ho parlaot nel mio blog qualche girno fà! cmq il suo link è
http://lavandainterrazza.blogspot.com/2010/07/con-un-nome-cosi-che-raccolta-potevo.html

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs