DOLCE DI LATTE E DI OUZO

Dolce di latte e Ouzo




Prima di partire per la Grecia mi sono documentata sulla pronuncia corretta per "Ouzo", liquore ad alta gradazione alcolica, che i Greci allungano con acqua e ghiaccio per l'aperitivo e che consumano con stuzzichini vari, come il polpo, gli involtini di vite o le zucchine fritte.
Accertata la pronuncia corretta ero più sicura di me, infatti non c'è cosa che non sopporto è quella di sbagliare la pronuncia di parole straniere, in terra straniera.
Non vedevo l'ora di sedermi in un chiosco in riva al mare a sorseggiare il mio primo "Uzo", ed è stato amore, pur non essendo una superalocolici addicted!
E alla faccia della alta gradazione! L'Ouzo sfiora i 40° e rappresenta un aperitivo tosto, quindi per la sottoscritta è passato in seconda serata!
Il forte produmo e sapore di anice si mescola con quello dell'uva passa, della menta e della liquirizia, e ne fanno un liquore particolare e inconfondibile.
Ne ho portato a casa qualche bottiglietta, e un pò ne è finito in questo dolce di latte, per aromatizzarlo.
A me è piaciuto particolarmente, e se non avete l'Ouzo in casa potete sostiuirlo con la Sambuca.


Cartoline

Ingredienti per 5 bicchieri:

500 ml di latte fresco intero

una bacca di vaniglia

2 uova intere e 3 tuorli

220 gr zucchero

2 cucchiai di Ouzo

Mettere a scaldare il latte con in infusione la bacca di vaniglia incisa per la lunghezza.

Appena raggiunge il bollore spegnere e lasciare raffreddare, poi filtarre il latte attraverso un colino per eliminare la bacca di vaniglia.

In una terrina montare le uova con lo zucchero, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungere il composto di uova al latte, delicatamente, fuori dal fuoco.Infine l'ouzo e mescolare.

Per il caramello: ( da preparare quando la crema di uova e latte è pronta da travasare)

se non piace si può coprire con altro cara

In una padella a sfondo spesso sciogliere il rimanente zucchero con due cucchiai di acqua. Cuocere lo zucchero a fiamma dolce, scuotendo ogni tanto la padella in modo circolare e appena raggiunge un bel colore ambrato sul fondo dei bicchieri.

Rovesciare la crema sopra il caramello riempiendolo fino alla metà, e cuocere nel forno a microonde a potenza media (350 watt) per circa 8 minuti facendo attenzione che il liquido non prenda il bollore. In quel caso abbassare la temperatura. Il dolce di latte si gonfierà durante la cottura occupando il volume del bicchiere, ma poi tornerà a ridimensionarsi, creando quel piccolo strato di schiuma sulla superfice chese non piace si può coprire con un altro strato di caramello.

15 semi di papavero:

Genny G. ha detto...

questo uzo temo mi piacerebbe....e non sai che voglia di bere qualcosa, dato che con antibioticia intervelli regolari di due settimane, è un anno che non posso permettermelO!:D
se lo maschero nel dolce di latte, che dici ?

arabafelice ha detto...

Non sono un'amante dell'ouzo, ma farei la felicità di mio marito con questo dolce! peccato che in Arabia, ed in pieno Ramadan, sia più facile trovare un cammello che voli che una delle bottiglie in questione...ciao :-)

Giulia ha detto...

Elga, stai soffrendo di mal di Grecia ancora?.. E' molto bella, hai ragione..
Non vado matta per il sapore dell'anice, ma sono comunque curiosa e assaggiare quel dolce.
Un bacio e buon Ferragosto!

Gambetto ha detto...

Continuiamo così...facciamoci del male! :))))) ahahahahaha

k@tia ha detto...

anche io come te non sopporto di non saper pronunciare le parole straniere! Anche io sono stata in Grecia e il *clima* (non meteorologico) non me lo scorderò mai, è ipnotica!

viola ha detto...

Cara Elga, anch'io soffro di mal di Grecia, e pensa che sono due anni che non ci vado.
Mi consolo preparandomi ricette tipiche, ma come dici tu non hanno lo stesso sapore.
Ma io mi accontento...sempre meglio che niente.
Ed in questi giorni ho trovato un valido aiuto tra le tue ricette.
Grazie carissima, mi fai sognare un pò.....
Questa ricetta non la conosco ma la proverò volentieri....vedimo dove mi porta..
Un abbraccio

Elga ha detto...

Genny@ Dico di no!! Devi resistere;)

Araba@ Non avevo pensato a quell angolo di mondo, mi dispiace aver tentato il marito!!

Giulia@ Anche io non amo l'anice, ma l'Ouzo si sorseggia volentieri, annacquato a dovere!

Gambetto@ Mò smetto..ci provo!

Kòtia@ Penso sia una questione di rispetto nei confronti della culturra straniera. Presentarsi in casa loro e non saper nemmeno dire buongiorno o grazie in lingua madre mi sembra davvero un errore, facilmente arginabile.

Viola@ Mi raccomando stai attenta all'Ouzo o la ricetta ti porterà lontano ;) Un abbraccio speciale!

Valeria ha detto...

mi accontento di godermelo dal monitor.. perchè i liquori di quel tipo a casa mia sono banditi!

Ciboulette ha detto...

io invece l'ouzo non sapevo neanche cosa fosse, per cui grazie per il post istruttivo e superalcolico (40° gradi per un aperitivo..sono tosti questi greci!! :))
Un bacio!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Ma che buono...poi ti porta subito al mare, al sole...!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mai provato elga pero dei miei amici che sono stati in grecia quest'anno dicono che è davvero da sballo e buonissimo....mi tocca farmi prestare un po di ouzo e provare il tuo mix...una botta di vita!!baci imma

giulia pignatelli ha detto...

Ma che buona deve essere questa bevanda!! se trovo quel liquore lì la provo al più presto, grazie ;)))

Saretta ha detto...

Nemmeno io sono una consumatrice di superalcolici e, nonostante sia stata diverse volte in Grecia non ho mai provato L'Ouzo.Beh, questo dolce m'intriga moltissimo, credo che i sapori ed i profumi si sposino a meraviglia!
Bacione

manuela e silvia ha detto...

Wow...ma questo liquore ci sembra fantastico? e dici che qui in Italia sia proprio introvabile? un sapore fresco, ma molto dolce e che particolari i loro utilizzi!!
Il tuo dolcino dev'essere davvero molto buono!!
grazie per la chicca!!
un bacione

lucy ha detto...

a me l'ouzo non fa impazzire sicuramente ma penso che mitigato con il latte sia perfetto.complimenti hai avuto una ottima idea!vedo che anche tu stai soffrendo di nostalgia post vacanze in grecia...è molto contagiosa!!!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs