LASAGNE AL FORNO PER SALUTARE L'AUTUNNO

Lasagne


Quando ti svegli la domenica mattina, con la casa silenziosa e il sole di autunno che tiepido si affaccia alla tua finestra, immagini come procederà la tua giornata e aspiri a dei ritmi lenti che ti possano ricaricare.
Il caffè sta salendo sul fuoco, il maglione di lana ti avvolge morbido, il cane ti scodinzola ai tuoi piedi felice di averti ritrovato anche questo mattino.
I bambini ancora dormono e tu pensi di preparare loro un pranzo che li faccia sentire a casa alla domenica, le classiche lasagne...e non sbagli.

Dalle mie parti siamo tutti cresciuti con il mito delle lasagne al forno, piatto speciale, ricco e sostanzioso che da solo creava atmosfera di festa e riempiva la pancia in un attimo. C'è sempre chi preferisce la parte centrale, morbida e fondente, e chi le parti esterne con la pasta abbrustolita e croccante. Voi da che parte state?

Ingredienti:


Per la pasta all'uovo:
E' indispensabile la proporzione 1 uovo:100 gr di farina. Calcolare un uovo a testa. Impastare con un pizzico di sale. Lasciare riposare e stenderla, se siete bravi con il mattarello, altrimenti con la macchinetta, ottenendo una sfoglia liscia e porosa abbastanza sottile, perchè come tutta la pasta fresca all'uovo in cottura cresce. Ritagliare dei rettangoli di grandezza uguale, che possano essere inseriti all'interno della vostra teglia senza essere troppo stropicciate. 
Sistematele su un vassoio coperto da un canovaccio e spolverato di farina, lasciatele riposare.
Le alternative qui sono due: se le avete tirate sottili le potete cuocere direttamente in forno perchè assorbiranno i liquidi del condimento diventando morbide.
Se le avete tirate grossettine tuffatele un minuto in acqua bollente salata, con un goccio di olio, e lasciatele scolare su un canovaccio.
Se dovete preparare una teglia di lasagne per quattro persone, preparate cinque uova di impasto, per essere sicuri di ottenere lasagne multistrato.

Per il ragù:300 gr di macinato di suino e bovino2 salsicceVino rosso 1 bicchiereAglio, cipolla,sedano e carotaOlio evoPomodoro concentrato e in passata (1 litro)Brodo vegetaleSale, pepe, origano


Preparare il ragù facendo soffriggere nell’olio la carota, la cipolla e il sedano tritati fini e l’aglio spellato e ridotto in purea. 
Far rosolare il macinato con le salsicce private della pelle, sfumare con il vino rosso, regolare di sale e pepe, origano. Agginungere il concentrato di pomodoro e tirare sul fuoco per cinque minuti poi sfumare con brodo vegetale e passata di pomodoro. Cuocere per un paio d’ore, anche tre se riuscite a fiamma dolcissima, con coperchio, mescolando ogni tanto.

Altri ingredienti:
1 litro di besciamella
Parmigiano Reggiano
Burro

Disporre un velo di besciamella sul fondo della pirofila e coprire con le lasagne, senza lasciare spazi vuoti. Farcire la pasta con un abbondante strato di ragù e di besciamella e continuare poi con la pasta, fino ab terminare gli ingredienti.
Terminare con uno strato di pasta, un velo di ragù mescolato con besciamella, abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano e fiocchetti di burro.
Infornare a 180° per 30 minuti.
Servire caldissime.

23 semi di papavero:

veru ha detto...

Ohh, la lasagna! Io la preparo ma non la mangio, non riesco proprio. Però guardarla è sempre un piacere, specie la domenica a pranzo ;)

Mascia ha detto...

Io sto dalla parte che la lasagna la adoro tutta, in tutti i modi, sempre !!!
Buona giornata

Kat ha detto...

Lasagna forever! E aggiungo che anche se non sono neanche le 9.00, be' giusto un assaggino me lo farei! Bello anche il post e le foto delle castagne, e li' mi sorge un ? ma sei di Bo?
Buona settimana!

raffy ha detto...

la vogliooooooooooo!! posso un pezzo per pranzo??

arabafelice ha detto...

La lasagna appaga gli occhi prima ancora che lo stomaco, pochi cibi confortano così tanto!

Mary ha detto...

Strepitosa questa lasagna ...che fame!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! che buona questa pasta! un classico inimitabile!
bacioni

martina ha detto...

E' rimasto un angolo croccantello per me?? Martina

Serena ha detto...

Io sto dalla parte morbidosa, quella centrale, con gli strati quasi disfatti... ma se hai in programma di invitarmi mi accontento anche delle fette esterne, quelle belle gratinate, con la crosticina croccante...

Patrizia ha detto...

io da tutte le parti :-)
buon lunedi Elga <3

Lydia ha detto...

Elga, mi hai fatto venire voglia di fare lasagne

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Io sto da entrambe le parti, insomma le lasagne sono un piatto della nostra tradizione e le tue le rendono giusta fama!

Franceschina ha detto...

Aspetto appetitosissimo questa lasagna, salutiamo anche l'inverno così e addio linea

Ilaria ha detto...

Io mi prendo sicuramente la parte abbrustolita... di solito tutti gli angoli della lasagna sono i miei.

CorradoT ha detto...

Le lasagne sono rassicuranti. Quando me le mettono davanti mi rilasso e sorrido.
Queste tue sono proprio belle, complimenti :)

Ambra ha detto...

La visione di questa lasagna, comfort food per eccellenza,completa il bel quadretto familiare che hai descritto...che meraviglia!Smack!

Alessia ha detto...

ho sempre preferito quella croccante e un po' bruciacchiata e per fortuna c'era sempre chi si schierava nel partito opposto, quello della pasta più morbidosa.

Ma ora che la preparo io in effetti...quella preferenza si sta come sbiadendo..chissà come mai.

Elena ha detto...

Che buone le lasagne, soprattutto se si trovano già preparate dalla mamma! In questo caso mi va bene qualunque parte, ma se proprio devo scegliere: crosticina croccante!

germana ha detto...

mamma che buone, le provo subito!!!

Fico e Uva ha detto...

Io sto dalla parte abbrustolita....che scrocchia un pò in bocca, ecco quel croc mi fa impazzire! Che voglia!!
Un bacione Elga

PolaM ha detto...

Stavo giusto pensando di farle questo weekend. Lo prendo come un segno e domani mi mettero' al lavoro

Claudia ha detto...

mi stuzzichi eh? le lasagne non le ho mai fatte in cas, mi sto chiedendo il perchè...pasta all'uovo ne faccio continuamente, lasagna mai!
è arrivato il momento?
grazie dolcezza per i tuoi consigli sempre e per sempre preziosi ***
un baciuzzo ai picciriddi al canuzzo
un abbraccio stritoloso pì tia *
love
Cla

Saretta ha detto...

io sono per la parte croccante e bruciacchiata...ma tanta besciamella a fianco!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs