TACCHINELLA ALLA CREMA DI LATTE con COMPOSTA DI MIRTILLI ROSSI E CRUMBLE CALDO DI PANETTONE

Tacchinella al latte...



Evvai! Anche io ho fatto la ricetta con il titolone modello super ristorante chicchettoso!
Sta di fatto che quando in casa mia ho presentato a cena la fesa di tacchinella cosparsa di panettone caldo bello profumato, si sono guardati e hanno detto "Eccola là..E' andata! Oramai non la recuperiamo più!"...
E invece no! La ricetta è stata studiata dall'inizio alla fine per poter partecipare al Contest di Fiordisale, in collaborazione con l'azienda dolciaria Loison.
Loro, furbacchioni, chiedono di ideare ricette che prevedano un uso alternativo del panettone..Ecco qui, quindi la mia proposta, che devo dire era buonissima.
La dolcezza della carne bianca viene esaltata dalla cottura nel latte e nella panna. Il contrasto viene dato dagli aromi e dalla marmellata di mirtilli rossi che acidula e persistente si accompagna perfettamente alla carne al forno. Il crumble di panettone ci sta che è una meraviglia.

Ingredienti:
1 fesa di tacchinella
2 bicchieri di latte
50 ml di panna
rosmarino
pepe e sale
marmellata di mirtilli rossi
panettone, 1 fetta grossa
olio extravergine di oliva

In una padella per arrosti larga e capiente far scaldare l'olio con il rosmarino. Farvi rosolare su tutti i lati la fesa di tacchinella, salare e pepare. Cospragere di rosmarino e coprire con il latte e la panna.
Infornare a 180° per un'ora abbondante. Controllando la cottura della carne.
Ridurre il sugo di cottura della carne sul fuoco. Tagliare la fesa a fettine sottili, irrorarla con il suo sugo e impiattare. Accompagnare con un cucchiaio di composta di mirtilli rossi, rosmarino fresco e cospargere la tacchinella con un crumble di panettone caldo, ottenuto tagliando la fetta a cubetti che andranno fatti abbrustolire in una padella antiaderente per due minuti.


Perfetto questo secondo per i giorni di festa, non deluderà i vostri commensali.
Il contest termina il 20 dicembre.

17 semi di papavero:

Mariluna ha detto...

Mi credi che ero qui ad aspettarti...lo so' mi hai detto "domani" ed io aspettavo fino a domani per vedere questa prelibatezza chiccosa,fantastica Elga, fantastica idea e mi immagino Stefano;P cosi' come Aldo quando gli ho parlato della mia idea ;-)
Ti abbraccio e faccio tesoro di questo piatto perfettamente natalizio!
Pat.

Marilì di GustoShop ha detto...

Ci credo che era buonissima, a me già solo il titolo ha messo l'acquolina in bocca !
Passa da me che trovi la CAMPAGNA BLOG per gli amici blogger. Ci si vede lì ? Bacioni

manuela e silvia ha detto...

Ciao!ma che idea geniale per riutilizzare gli avanzi di panettone! ci ha proprio conquistate! ce la segnamo...e stai certa che la proveremo!!
bacioni

lenny ha detto...

Mi sembra di sentirne il profumo e la foto rende anche l'idea della giusta atmosfera per gustarlo: bravissima :))

dada ha detto...

Un piatto regale, veramente brava, ci credo ad occhi chiusi sull'insieme di sensazioni.
Per la faccie strane, sei in buona compagnia ;-)
Buona notte

Gloria ha detto...

Una portata d'atmosfera che mi incuriosisce molto!Complimenti

fiOrdivanilla ha detto...

ahahah il super Titolone modello super ristorante chicchettoso è fichissimo, tipo quei titoloni così lunghi che non lasciano nulla al caso, tanto che non ti perdi neanche un ingrediente della ricetta quasi! ahahaaha

mi piace moltissimo questa ricetta e anche il fatto che parteciperai a quel contest! bravissima, ottima questa tacchinella, un'idea davvero super.

Barbara ha detto...

Veramente originale e... a differenza di come sembrava dal titolo, anche semplice da realizzare!
Brava Elga, proverò anche io questa tua ricetta!

Saretta ha detto...

Davvero originale questa prelibata ricetta!Il cruble di panettone è qualcosa di unico, brava!

Genny G. ha detto...

ah qui ci montiamo la testa...che nome altisonante...ahahahahahaha!!!!
mi incuriosiscce molto molto ....ma non quanto la salamina che nontrovo commensali per mangiarla...elga finisce che ce la magnamo in due guarda che siam capaci!:D

Onde99 ha detto...

Ma dai, che storia!!! Questo piatto non è fantastico, di più!!! A parte che mi hai fatto venire voglia di andare all'Ikea, per via della marmellata di mirtilli rossi, ma che bello l'abbinamento carne/panettone!!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

un delizioso secondo accompagnato meravigliosamente!!un piatto da vero chef!!bacioni imma

Camomilla ha detto...

Carissima hai avuto un'idea davvero brillante, mi piace questo utilizzo alternativo del panettone, credo che con la carne bianca e la composta di mirtilli rossi si sposi davvero bene :) Come mi piacerebbe partecipare a questo contest, ma temo di non fare in tempo... Un bacione!

daniela ha detto...

particolare e un po' sfiziosa... bella idea!!

Giò ha detto...

superchic! bel modo di usare il panettone, e la tacchinella cotta nella panna sarà di una morbidezza senza pari! andata sì ma dalla parte giusta!

Aiuolik ha detto...

Non solo il titolo, ma anche la presentazione e la foto fanno pensare a un ristorante! Complimenti!

Sandra ha detto...

che foto romantica!
:)
Mangiando poca carne rossa credo che questo sarà uno dei nostri prossimi piattini serali
un abbraccio cara Elga

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs