TOUR OLANDA - AMSTERDAM

Stranezze




Parlare di Amsterdam non è semplice, perchè è una metropoli in densita di popolazione e dinamicità, ma passegiando per certe strade o quartieri sembra di essere immersi in una dimensione non del tutto contemporanea.


Certo Piazza Dam è rimasta impressa ai bambini per i colori e i profumi che la caratterizzano. Numerosi gli artisti di strada, i tram colorati, i cavalli, la confusione.


Ma io ho amato indugiare nel centro di alcuni scorci, o sedermi davanti alla calma dei canali, o riscaldarmi con tazza di cioccolata fumante dentro a un bar con sottofondo musicale e di chiacchericcio.


Una città giovane, dinamica e pulsante. Resa famosa per le sue concessioni, ma che vale la pena di vivere con un altro spirito.


Mi sono divertita a curiosare dentro le grandi finestre aperte come schermi direttamente sulla strada. La guida tascabile mi ha spiegato che è un vezzo olandese mostrare gli interni della casa e della vita privata, aprendo il proprio mondo agli altri..così ho sorriso a bambini che giocavano dentro al fasciatoio,o salutato persone stravaccate sul divano a guardare la tv o leggere un libro.

Devo ringraziare anche Elena, perchè mi ha guidato con le sue dritte, e frivolezza da donna e da foodies, per avermi fatto conoscere Hema.

Abbiamo parcheggiato il camper al Camping Zeeburg, un campeggio colorato, gestito da una banda di ragazzi giovani. L'atmosfera che si respira è di piena libertà e i bambini si sono divertiti a giocare con gli animali presenti all'interno della piccola fattoria.
Adagiato nelle immediate vicinanze del centro, con i mezzi si arriva in Piazza Dam in 15 minuti.

Non abbiamo visitato musei, rimpiango quindi non essere riuscita a commuovermi davanti a un Van Gogh, di non aver accompagnato mio figlio più grande a Nemo, ma la nostra vacanza è rimasta comunque all'insegna dei bambini.

Quelli importanti da far divertire erano loro e le decisioni prese sulle mete e sui luoghi da visitare sono state dettate dalle loro necessità!



Siamo andati all'Artis Zoo di Amsterdam , il più antico giardino zoologico europeo, e la classica gita sui canali, e poi tante passeggiate, gelati, cioccolata calda e caffè espressi take away.

Vi lascio alcune foto, e vi lascio in attesa della prossima tappa del nostro tour.

Finestra con rose


Bici 2


Bici


Scorcio


Lana


Bici 4


Piazza Rembrandt


Tulipani rosa


Formaggi e pane


Casette


Particolare canali


Leidsplein


canali


Bici 3


Baloo


Cioccolata calda


Gorilla

21 semi di papavero:

RicetteAmoreFantasia ha detto...

Bellissime foto...grazie di aver condiviso questo piccolo spràzzo di vita...

Ciao

Sarah ha detto...

A me Amsterdam è piaciuta moltissimo, ma ci sono stata ormai 13 anni fa e sono ben felice di rivederla attraverso le tue foto. :)

Simo ha detto...

Che meravigliose foto...avrei anch'io voglia di andarci, sai?

enza ha detto...

guardando queste foto non posso che essere contenta che tu abbia fatto il portfolio.
e poi grazie ai miei racocnti sulla "mia amica con 3 figli, il cane e il camper" magari riesco a convincere mio marito
:))

Lydia ha detto...

Elga, cosa mi hai ricordato, la mia gita ad Amsterdam con le mie amiche del cuore.
Una delle gite più esilaranti della mia vita.
Eravamo poco più che venticinquenni e molto stupide, eravamo andate a trovare un'amica che aveva vinto una borsa di studio all'università di amsterdam.
Ti dico solo, spero si possa raccontare, che avevamo deciso di farci la prima canna della nostra vita, eravamo entrate in un coffee shop e ci eravamo messe a cercare di capire le varie differenze tra i vari tipi, ad un certo punto c'è venuto un tale giramento di testa dovuto al funo passivo, che siamo scappate via senza provare nulla.
Forse sarà stata solo suggestione, ma la nostra gita folle si è trasformata in un tour culturale...

terry ha detto...

Un bellissimo resoconto... una città che dopo averti letta mi incuriosisce ancor di più!
... foto stupende!

Luciana ha detto...

Complimenti per il resoconto e per le fotografie, sono una più bella dell'altra!!! io non ci sono mai stata, ma spero di andarci presto...un bacio

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro allora sei in viaggio???divertiti tanto e queste foto sono bellissime!!bacioni imma

Anonimo ha detto...

Carissima Elga,
non sai quanto aspettavo il resoconto del tuo tour! mi pareva strano che tornata dall'Olanda c'era solo una foto su flick( propio bella,eh?) e nulla di più... ho pensato: non si sono trovati bene, non gli è piaciuto, ma no..dovrà scaricare le foto con la famigliola che si ritrova la nostra, hai voglia...e finalmente oggi ho sorriso! io sono quella che ti aveva chiesto info sul parcheggio a S.Martino di Castrozza col camper,ricordi? adesso ho un altro posticino da segnarmi,grazie per farmi viaggiare assieme a voi..
baci per tutti,grandi e pici..
Claudia

alessandra (raravis) ha detto...

oh, eccoti!
Intanto, grazie per il reportage e le emozioni che le tue foto ci regalano ogni volta. Per il resto, non sai quanto mi faccia paicere trovare un'altra persona che scelga le capitali come mete di vacanze per i figli, per vivere a misura di bambino. Capisco il tuo rimpianto per il Van Gogh Museum, ma apprezzo oltre ogni limite la tua scelta, che a suo tempo è stata anche la mia. Non ti dico che conosco tutti i parchi giochi d'Europa, ma anche sì. In compenso, ora mi ritrovo una compagna di viaggi più entusiasta di me, con cui posso condividere tutto- il Museo Van Gogh in primis, ma mille altri luoghi ancora. Può sembrare un sacrificio, all'inizio- ma, credimi, ne vale la pena
Aspetto le altre puntate
Ale

Gaia ha detto...

elga,
grazie del tuo racconto.
Fare viaggi a portata di bambino ti fa apprezzare i posti che visiti in un altro modo, che per me che bambina dentro lo sono ancora, piacerebbe un sacco!
Ma da hema, che hai preso? curiosa...curiosa...!
buona domenica

Mariluna ha detto...

foto bellissime e non sai che piacere leggerti, sentire il tuo entusiasmo per questa nuova avventura...girare il mondo é una maghifica avventura che garantisce tanta ricchezza interiore e grazie a te possiamo goderne, in parte, i benefici..... poi questi colori...meravigliosi!

Elga ha detto...

Ricette,amore..@ Grazie per i complimenti!

Sarah@ Sicuramente adesso la vivresti con occhi diversi, ma rimane comunque una città unica!

Simo@ Partiamo?

Enza@ Chiama quando vuoi che ti aiuto dal vivo a convincere il maritino!

Lydia@ Ahahaha, immagino le vistre faccie, perchè come la mia quando passavo davanti aun coffee shop! Per fortuna Amsterdam è anche altro!

Terry@ Io ringrazio il mio compagno che mi ha convinto per Amsterdam e Olanda!!

Lucina@ Te lo auguro di cuore!

Imma@ ma no sono a casa ora, sono stata via la settimana scorsa:))

Claudia@ Che bellissima sorpresa! Sono davvero felice che mi hai scritto e di sapere che stavi aspettando il resoconto! In effetti sistemare le foto è un lavoro biblico, ci saranno altri due post comunque!
Grazie ancora e un bacione

Ale@ Ti confesso che ho davvero indugiato davanti al Van Gogh museum, poi ho guardato i bimbi e mi son detta, che Zoo sia:))
Voglio trasmettere loro la sorpresa, l'ansia di vedere un luogo, di sentirne la linfa e di viverlo sottopelle come faccio io.
L'attesa di arrivare, la nostalgia nel partire, la continua voglia di vedere il mondo, speriamo di farcela!

Gaia@Viaggiare con i bambini è tutto un altro viaggiare; I miei si stanno abituando, camminano tutto il giorno, salgono e scendono dai mezzi con naturalezza, non hanno paura del diverso che li circonda. Sono fiera di loro!
Da Hema????? Cioccolato, pirottini per muffin, alzata per dolci fai da te, altro cibo, altra oggettistica di carta e legno...uno stipendio alla fine!

fiOrdivanilla ha detto...

Ciao Elga, io non sono mai stata ad Amsterdam quindi non appena ne avro' l'occasione (perché dopo questo reportage fantastico non posso che programmare almeno un viaggetto sicuramente) seguirò le tue dritte a tua volta seguite da altre persone:)
bellissime foto.. :)

un bacione

Lady B. ha detto...

Che meraviglia!!!voglio andare anch'io!!! le foto sono stupende davvero. MI fai venire voglia che arrivi settembre, quando mi trasferirò a Bruxelles!!! :)

Alex ha detto...

Le avevo già intraviste su flickr, ma tutte insieme e corredate dai tuoi racconti sono tutt'altra cosa.

Un po' mi dispiace non esserci stata a Pasqua, ma credo che valga la pena fare una vacanza più lunghetta e quindi mi rifarò.
Nelle tue foto c'è tanta delicatezza. Ora so perchè :-)
Baci

Micol ha detto...

che belle foto! Io sono stata ad Amsterdam tanti anni fa, quando ero piccola, ma mi ricordo i colori, le case molto particoleri e belle, le biciclette e i fiori! spero di poterci tornare presto!

Genny G. ha detto...

finalmente!!! avevo troppa voglia di vedere amsterdam attraverso i tuoi occhi! nell'attesa di convincere mio marito che si puo' andare a vederla pure con i nostri , che non è pericolosa:D....
nelle città nuove a me piace passeggiare..pace se mi perdo un museo..quindi..camper a aprte siamo sulla stessa lughezza d'onda:DD...anche se...sai che forse mi converto al campeggio?primo passo!:DD

ciao bella!

BreadandBreakfast ha detto...

bellissime foto davvero, vedere le città con gli occhi degli altri attraverso i loro scatti è davvero emozionante. bellissima quella delle casette colorate! :) tra l'altro, eravamo poco lontane nello stesso periodo...:)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Bellissima città,bellissime le foto,mi piace molto quella dei tulipani e del pane,quella del gorilla invece mi rattristisce...

Art Travelling ha detto...

Bellissimo racconto e bellissime foto! Viaggiare in camper poi è fantastico, sono stati i miei primi viaggi da bambina, con la famiglia, e ne conservo un ricordo speciale... quindi assolutamente complimenti!!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs