CROSTATA di MELE SEMPLICISSIMA con COMPOSTA di PAOLETTA





Crostata di mele con composta



Il senso che accomuna noi foodbloggers, è la condivisione. Ovvero, io posto un mio lavoro per condividerlo con tutti voi. Vi esprimo la mia voglia di fare, di fare bene le cose, vi trasmetto la mia passione per la cucina e la fotografia. Comunico. Imparo da tutte voi che mi sollecitate continuamente con i vostri lavori in cucina. Non ho mai detto a nessuno "Questa è roba mia, guai a te se la tocchi!", ma non ho mai nemmeno incitato a prendere le mie cose senza che mi venisse chiesto il permesso.
Perchè aprire un sito di cucina e usare le ricette e le foto degli altri?? Che gusto insano c'è?! Ma fai qualcos'altro!!!! Io non capisco e non capirò, come mai queste persone non provano a creare con le loro mani un qualcosa e non provano poi a condividerlo con noi tutti......





Crostata di mele con composta





Per esempio, spero che Paoletta, sia felice di questo mio tentativo di eguagliare questa fantastica crostata di mele, che ho voluto realizzare subito prima che mi sparissero le mele buone da sotto il naso.
Paoletta rischia che il mio blog diventi un copia-incolla del suo se continua a postare delle ricette così invitanti e così ben realizzate..Infatti dopo aver provato i suoi croissant sfogliati, i suoi consigli per le pieghe dei Bomboloni, eccomi a cucinare questa deliziosa torta dove l'incontro fra la fresca purea di mele e le mele imburrate e carammellate è veramente divino. La crostata di mele più buona che io abbia mai mangiato!


Ma ecco la sua ricetta con le sue variazioni fra parentesi. Io ho seguito la sua:

CROSTATA DI MELE SEMPLICISSIMA CON COMPOSTA (tra parentesi le mie note)

Per la frolla (io ho usato
la mia frolla con 40 gr di zucchero e 250 gr di farina)
200 g di farina
100 g di burro
30 g di zucchero
un pizzico di sale
un uovo
un cucchiaio di acqua ghiacciata se serve

Setacciare la farina con lo zucchero e il sale, procedere come per una normale frolla, sbriciolando velocemente la farina e il burro e amalagamare con l’uovo, eventualmente, solo se necessario aggiungere un cucchiaio di acqua ghiacciata. Far riposare almeno mezz’ora.

Foderare una teglia da crostate di 20 cm di diametro e rimettere in frigo.




Per la composta di mele

4-5 mele piccolo/medie
50 g di zucchero
½ limone

Appena sbucciate le mele, strofinarle con mezzo limone, tagliarle a dadini (peso netto circa 550 g per la crostata di 20 cm). Metterle a stufare con lo zucchero in una pentola dal fondo pesante. Io non devo aggiungere neanche acqua, basta tenerle semi-coperte all’inizio. In circa 30-40 minuti sono fatte, devono essere morbidissime, ma non proprio ridotte in pure’. Alla fine scoperchiare e alzare la fiamma, far leggeremente caramellare, in ogni caso deve essere asciutto. Stendere su un piatto in modo da far raffreddare velocemente.


Per la decorazione
2 mele medie
½ limone
poca gelatina di albicocche (o marmellata)
poco burro fuso
zucchero di canna (facoltativo)

Versare la composta di mele nel guscio.Sbucciare le mele per la decorazione e strovinarle con il limone. Io le taglio a meta’, le scavo con l’attrezzino per fare le palline di melone e le taglio in quarti. Le affetto con la mandolina. Se non l’avete, dovete avere un po’ di pazienza e affettarle tutte uguali, massimo 3 mm di spessore.

Preriscaldare il forno a 220°


Crostata di mele con composta





Adagiare le fettine di mela sulla composta, bisogna metterle molto serrate, perche’ le mele in cottura di “restringono” e’ importante che non si veda assolutamente la composta.Il secondo cerchio, interno, lo riempio andando in senso contrario. Spennellare di burro fuso le mele e mettere in forno, sul ripiano piu’ basso (e’ importante per cuocere bene il fondo). Dopo 10 minuti abbassare a 170° e continuare per circa mezz’oretta.Man mano bisogna rigirare la torta e spennellare con un po’ di burro.Alla fine, spolvero con poco zucchero di canna e burro e accendo il ventilato. Oppure si puo’ mettere sotto il grill, coprendo con la stagnola I bordi e stando a guardare, altrimenti brucia. Le mele devono essere dorate, leggermente scure ai bordi, e la frolla dorata. Stemperare un po’ di marmellata di albicocche con poca acqua, passarla al setaccio e spennellare la crostata.
Note mie:A differenza di Francesca, ho aggiunto 2 cucchiai di marmellata di albicocche alla composta di mele. E ho spolverato di zucchero semolato misto a cannella prima di infornare a 200° statico per 10' e poi a 180° fino a completa doratura della frolla.




30 semi di papavero:

Mary ha detto...

Buona , l'aspetto è cosi invitante , baci!

tartina ha detto...

Come non darti ragione!
Se tali persone avessero chiesto il consenso per prendere determinate ricette e fotografie, magari lo avrebbero anche avuto, evitando di fare una così grama figura.

La crostata di mele di Paoletta la volevo provare anch'io, la tua è davvero bellissima!

*

Fra ha detto...

E' normale prendere spunto dagli altri blog...il bello poi è rendere omaggio con la nostra creazione a chi ci ha ispirati. Sono sicura che Paoletta sarà contentissima di questa tua opera
Un bacio
fra

pagnottella ha detto...

Alla fine chissà perchè, preferisco le cose semplici ma fatte con amore...
Un bacio e piacere d'esser qui :-)

Claudia ha detto...

cara amica mia ;)
parli con la "maga" del copia e incolla ahahahah, però si dai si scherza, ma quel che hai detto è vero! noi siamo un bel gruppo di persone che prima avvisa che copia, poi reimposta, fa le foto, e infine rende omaggio al "titolare", mi sembra una cosa carina ;)
questa crostata per esempio è davvero da provare, i miei omaggi a Paoletta e a te che l'hai reinterpretata ***
cla

Pamy ha detto...

Ciao, bellissima questa torta di mele!!io adoro le mele;)baci

Virginia ha detto...

Oddio come mi girano con sta storia dei plagi!!!
Mi sono già espressa altrove più volte, quindi non sto a farlo anche qui.
Mi godo questa crostata magnifica. Punto. Con un po' di amaro in bocca.

manu e silvia ha detto...

Noi la pensiamo esattamente come te: un blog di cucina è un modo di condividere una passione....le ricette si scambiano, ci si dà consigli...non capiamo come possa esserci qualcuno che provi soddisfazione a postare cose non sue....ogni ricetta rappresenta un pò chi la proprone...non ha senso!
buonissima questa torta..e si presenta anche molto bella!
un bacione

Castagna e Albicocca ha detto...

Queste cose fanno veramente incavolare! Pensa Sigrid che è stata addirirttura copiata da ELLE Italia! Assurdo, no? hanno direttamente messo la foto sulla rivista (credo quella on-line)!

Cmq questa crostata è fantastica perché Paoletta è fantastica! Io ho fatto le sue girelle (pain aux raisins) e sono venute formidabili...ora voglio provare a fare anche i bomboloni...poi vediamo!!!
PS le tue foto sono sempre meravigliose!
Castagna

lise.charmel ha detto...

fino a pochi giorni fa per me "copiare una ricetta" significava vederla da qualche parte (un libro, un blog o una rivista) e rifarsela nella propria cucina, con le proprie mani o utensili, con gli ingredienti della propria dispensa. invece sento da ogni dove di foto e testi copia-incollati. trovo che così si perda tutto il divertimento di fare le cose da sé, la soddisfazione di vedere i propri cari (o amici o colleghi o che) gioire di quel che diamo loro da mangiare, sentire il profumino per casa e riguardare le proprie fotografie dicendosi: "questo l'ho fatto io!"
la torta che tu hai postato io non riuscirei mai a farla uguale per esempio, che non ho grande manualità a disporre la frutta come tu hai fatto benissimo, ma questo non mi farebbe mai pensare di appropriarmi della foto.

Camomilla ha detto...

Ciao Elga, ma tu hai ricevuto una risposta da quella signora? Io nessuna ancora e vedo ancora le ricette rubate su quel sito...
Ero in cerca di un dolce da fare per la mia cena di sabato e mi sa che mi hai dato l'idea giusta... se dici che è una delle migliori che tu abbia assaggiato mi fido, eccome!

Elga ha detto...

Camomilla: :::Nessuna risposta purtroppo... Ma non demordo:)

Onde99 ha detto...

Le crostate di mele sono sempre garanzia di momenti piacevoli, le trovo in assoluto i dessert più buoni che esistano! Quanto al plagio e al copiaincolla delle ricette, io credo, forse un po' ingenuamente, semplicemente che queste persone, senza capire la gravità di quello che hanno fatto, avessero intenzione di raccogliere in un unico spazio le ricette (altrui) che volevano conservare/tenere in evidenza, come io potrei salvarle in una cartella del disco fisso. Non per giustificarle, ma per tentare di trovare una risposta alla tua domanda "che gusto c'è?"...

cielomiomarito ha detto...

Bellissima. Sembra uscita da una pasticceria, anzi no! È assai più invitante... :)

Lady Cocca ha detto...

Se lo scopo è semplicemente quello d provare altre ricette di altri blog e pubblicarle nel proprio citandone la fonte e facendo si che conoscano quella ricetta anche altri che non conoscono il blog originale, che male c'è!!! Basta darne la giusta propriet...anzi è molto bello scambiarsi idee e ricette...non capisco perchè il plagio!!!
Questa crostata è spettacolarmente buona...le mele poi!!! complimenti a te Elga e a Paoletta l'ideatrice....ciao ciao Lidia

elisa ha detto...

e come si fa a non riprodurre una crostata così buona..me ne mandi una fettina???

ღ Sara ღ ha detto...

che meraviglia per gli occhi e per il palato!! buonissssima!!

Kitty's Kitchen ha detto...

Avevo visto quella di paoletta, la tua anche è bellissima e il fatto della crostata invece che la solita torta di mele mi piace moltissimo! Mi avete fatto venir voglia di cimentarmi in questo dolce

Paoletta S. ha detto...

Elga, felice? Sono estasiata, la tua crostata è meravigliosa, ti giuro a me pare molto meglio riuscita della mia... forse perchè tu hai seguito la ricetta pari pari così come la presentava Francesca Spalluto, alla quale va il merito di averla pubblicata.
Io sulla superficie non ho spennellato burro, e vedendo la tua, so di aver sbagliato, la tua è perfetta!

Ah, e la foto, splendida! Mi piace il tuo stile :)

Simo ha detto...

Se è di Paoletta sicuramente è una garanzia! E poi tu sei bravissima....
..sembra uscita da una pasticceria!
complimenti, un abbraccio!

Elga ha detto...

Paoletta: Ciao, mi fa un sacco piacere che tu sia passata, e onorata che la crostata ti piaccia! Ripeto io la trovo deliziosa e tu sei una grande insegnante per me!
A presto

Carolina ha detto...

Ma guarda che è terribile questa storia dei plagi... Essenza di Vaniglia e Lo mi hanno mostrato un sito che si era copiato interamente la mia raccolta di Carnevale e l'aveva trasformata in pdf!!! Allucinante...
Mi consolo prendendomi una fetta della tua meravigliosa torta di mele!
Buonanotte!

Rossa di Sera ha detto...

Già visto la torta da Paoletta e mi son fatta un pensierino..ù
Dopo aver visto la tua, sto morendo dalla voglia di averne un pezzo!..
Bacio!

annaelle ha detto...

Appena entrata in bloglines e visto il tuo post ho avuto un attimo di paura... pensavo ti riferissi a me! Poi ho letto il commento che hai lasciato sul mio blog e mi sono tranquillizzata.
E' triste vedere che ci siano persone capaci di approfittarsi in questo modo del lavoro altrui e che travisino totalmente il senso di condivisione di internet. Ma sfortunatamente queste cose succedevano già da molto prima della nascita dei blog, certo ora il tutto si amplifica. Nel 2000 la mia grande passione erano fiori e piante realizzate con le perline. Un giorno, su di un sito francese, trovo un concorso e decido di partecipare anch'io. Figurati la mia sorpresa quando entro nella gallery per vedere le creazioni delle altre partecipanti e mi vedo la foto di una mia creazione presa pari pari dal mio sito (tra l'altro che tristezz... ogni mia foto aveva una cornicetta bianca con un profilo nero: non aveva tolto neppure quello quindi totalmente riconoscibile). Ho subito scritto ai proprietari del sito convinta che anche a loro non facesse piacere sapere che qualcuno stava partecipando con una creazione di un'altra persona. Invece la bella sorpresa è stata che a loro importava relativamente. Prima non mi hanno creduta... ma io non ho mollato e gli ho mandato tutte le altre 20 foto fatte nella stessa sessione fotografica + una mia foto con l'oggetto in mano. A questo punto si sono dovuti arrendere all'evidenza e togliere quella foto dal concorso ma non hanno mai voluto dire chi l'aveva spedita per la "PRIVACY". Pazzesco!!! Tra l'altro non è che volessi fare chissà cosa, semplicemente scrivere a quella persona per spiegargli che aveva fatto una cosa veramente triste... ma ciò non è stato possibile. Comunque per chi, come me, non è una cuoca provetta i vostri blog sono una manna dal cielo e spero vivamente che queste brutte vicende non vi facciano perdere la voglia di condividere il vostro sapere oltre che la voglia di sperimentare e la passione che mettete in quel che fate! Ogni giorno mi salvo delle ricette ma faccio attenzione a copiarmi anche la fonte in modo da poterla sempre citare e contattare per ringraziare oltre che metterla a conoscenza del post. Scusa il commento lunghissimo... ora vado a copiarmi la ricetta della torta di mele.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

è divina elga!!sarà anche profumatissima:-)bacioni imma

miciapallina ha detto...

Essendo anche io come tutte noi, una vera e propria maga del copia incolla..... ma con la passione della cucina.... concordo e sottoscrivo a piene mani quello già detto!
... e ho in "cottura" un paio di post a questo dedicati...
MA..... e si un ma ci vuole davvvero...
MA, lasciatemi mettere da parte ogni discussione e bearmi di questa ricetta (che già ho avuto modo di sbav... ops, apprezzare) e delle foto, e delle parole!
Che bello stare qui, con voi.
anche se non vi conosco tutte ad una ad una, vi sento così simili... così tanto volute bene che non me la sento nemmeno di piangere di rabbia e invidia per la bellezza di queste foto!!
E comunque.... ho già detto ad altra bloggher, che proprio in questi giorni avevo preparato un post su una torta di mele e che ho preferito posticipare, proprio per non cadere nella ripetizione....
Ma vabbè.... intanto vado a piangere la mia dieta da un'altra parte... qui si sente anche il profumo!

nasinasiipocalorici

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Approvo tutto ciò che dici sulla condivisione, tutto. Ma quando ti ritrovi un giorno si e un giorno no il frutto del tuo lavoro e della tua passione copiato in altri contesti o addirittura pubblicato da ditte che potrebbero anche permettersi un fotografo professionale a cui tolgono il lavoro, ti vien da dire BASTA.

Se tutte queste persone avessero chiesto prima io sarei stata ben felice e orgogliosa di condividere, ma la beffa proprio no.

La tua crostata è una meraviglia e speciale nella sua semplicità.
Un bacione cara
Alex

Arietta ha detto...

Quelle persone mi fanno pena, perchè non sporcandosi le mani non potranno mai godere VERAMENTE dei sapori e dei profumi meravigliosi che pietanze, come la tua qui, evocano. Paoletta è maestra di delizie, tu anche, questo non potranno mai eguagliarlo e rubarlo! Fetentoni!!
Complimenti per le foto, sembra di stare in un cottage di campagna e di averti appena visto sfornare questa meravigliosa torta!

Lo ha detto...

sono d'accordo con la tua filosofia così tanto che mi impoegni a mangiare tutta la torta di mele...mentre spiegami la tua frolla solo 40 gr di zucchero...perchè conti sulla dolcezza del ripieno? un bacione

Susina strega del tè ha detto...

Ok, ora toccherà copiarla anche a me, specialmente dopo aver letto mele imburrate e caramellate!!!!
Slurp!!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs