SALAME di CIOCCOLATO

Immagine 118



Vi avviso in anticipo: preparare questo dolce è un lavoro sporco..molto sporco!

Ma il dolce salame o salame di cioccolato è un dolce che va assaggiato almeno una volta..anche perchè dopo non riuscirete più a farne a meno!

Voglio provare a descrivervi la sensazione che produce. Una volta assemblato va avvolto in carta argentata e riposto in freezer a solidificare. Quando è il momento di servirlo lo si estrae dal congelatore e lo si affetta subito, senza aspettare lo scongelamento. In questo modo le fette rimangono consistenti e fresche, aiutando il cioccolato a risultare estremamente piacevole e non stucchevole. Io personalmente impazzisco per l'arrendevolezza che assume al contatto con le labbra, il burro si arrende, e lascia posto alla croccantezza dei biscotti e all'aroma di caffè.

Questa ricetta è tipica del ferrarese, insieme alla Torta Tenerina., ma difficilmente lo troverete stampato sul menu in carta di riso dei nostri ristoranti. E' più un dolce domestico, uno di quelli la cui ricetta viene tramandata attraverso le donne di famiglia, e così da mia nonna a mia mamma, a me e forse , se vorranno alle mie figlie...ma da come se lo slappano, credo che inizieranno presto a prepararlo da sole!

Infatti adesso che ci penso, il salame di cioccolato è forse il primo dolce che ho preparato da sola per fare una sorpresa ai miei genitori, ed ero sicuramente piccola, intorno ai sette o otto anni.



Immagine 120

Ingredienti:

200 gr di biscotti secchi

125 gr di zucchero

60 gr di burro

60 gr di cacao amaro

3 tuorli

1 tazzina di caffe

frutta secca tritata ( io ho messo un cucchiaio di nocciole) ma è facoltativo

Sbriciolare i biscotti in grossi pezzi al mixer. Montare i tuorli con lo zucchero, fino a creare una crema soffice, aggiungervi il burro morbido e a tocchetti e lavorare per amalgamare.

Aggiungere il cacao, il caffè e i biscotti e iniziare ad impastare con le mani per assemblare il tutto. Qui inizia il lavoro sporco...

Stendere un foglio di carta alluminio sul piano di lavoro, versarvi il composto e dargli la forma di un salame, arrotolarlo nella carta e riporre nel congelatore.


In occasione della festa del Papà, ho voluto prepararae questo dolce dandogli la forma insolita di sigari, visto che sia il mio papà che Stefano hanno smesso di fumare. Piccolo scherzetto-omaggio alla loro bravura e forza di volontà, questi se li possono fare fuori tutti!!!


Immagine 115
Basta dare al composto la forma di piccoli cilindri, avvolgerli nella carta argento e riporli in freezer. Al momento di servirli, scartarli e rotolarli nel cacao amaro. Voilà sono pronti!!

33 semi di papavero:

Mary ha detto...

fantastico è un classico , buono!

lenny ha detto...

Ho visto anch'io i sigari su Più dolci ed avevo pensato di prepararli per il mio papà, ma sono ancora in tempo ...
Il salame di cioccolato è un dolce che accompagna tutti i momenti della nostra vita: le foto sono meravigliose!
Ciao

manu e silvia ha detto...

Non hai idea di quanto ci piaccia questo dolcetto! noi non siamo amanti dei dolci cioccolatosi...ma a questo proprio non sappiamo resistere! non siamo proprio in grado di farlo però...il tuo ci piace moltissimo..soprattutto per la copertura finale di cacao! ne prendiamo una fettina ok??!
bacioni

Simo ha detto...

Sporco....ma buono!!!!!!!!!!!

Onde99 ha detto...

Sai che non ho mai provato a tenerlo in freezer? L'ho sempre conservato in frigo, non avevo pensato al problema "stucchevolezza". Mi hai messo una gran voglia di farlo!

sweetcook ha detto...

Mia mamma me lo preparava ad ogni compleanno, ed io lo aspettavo sempre con ansia, mi piace da matti anche perchè mi ricorda la mia infanzia:)
Grazie Elga:)

Giò ha detto...

il salame di cioccolato è sempre da paura! bellini i sigari!

Mirtilla ha detto...

ma che buono che e'!!!
ne vado golosissima!!!

Saretta ha detto...

Mamam quanta ragione hai!!!E' incredibilmente buono!!!bella la versione coi sigari!!!

Carolina ha detto...

Con il salame al cioccolato ho un rapporto di amore/odio. Amore, perché nella sua semplicità è uno dei miei preferiti. Odio, perché una volta ne ho mangiato così tanto da stare proprio male durante la notte...
Così imparo a fare l'ingorda!
Brava, sembra delizioso.
A presto!

Pamy ha detto...

io adoro il salame al cioccolato;))è buonissimo brava

fantasie ha detto...

Anche per me è stato il primo dolce che ho fatto quando avevo all'incirca setto, otto anni... che tuffo nel passato! Buonissimi

Camomilla ha detto...

Com'era la frase? E' un lavoro sporco, ma qualcuno lo deve pur fare... ecco io mi sacrificherei volentieri, è da troppo tempo che non lo preparo! Credo che sia stato anche nel mio caso il primo dolce in assoluto che ho preparato, seguito poi da un altro che voglio fare al più presto, più per il significato affettivo che il resto.
Un abbraccio!

Virginia ha detto...

Elga, approvo al centomila per cento!! Anch'io ho avuto modo di farlo di recente dopo secoli e secoli che non lo facevo e mi ha lasciata talmente stupita che a malapena ci credevo.
E' un dolce davvero buonissimo. Talvolta ne faccio più di uno e poi lo lascio in freezer per ogni evenienza...
Io non ho mai messo il caffè, ma la prossima volta provo. In compenso, al posto della frutta secca l'ultima volta ho messo delle fave di cacao...era veramente spaziale!
Un bacio...

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ricordo ancora il salame di cioccolato delle feste di compleanno di quando ero bambina. Hai saputo descrivere benissimo il sapore e la sensazione che provoca.
Buono buono
Baci
Alex

Fra ha detto...

è troppo buono! e il travestimento in sigari è delizioso
Un bacione
fra

Pippi ha detto...

ma sai che me lo preparava sempre una cugina di mio padre di Langhirano, molto simile al tuo...bisogna che ci provo anch'io che buono e che ricordi mi tornano alla mente!
;-)

Anonimo ha detto...

E' bellissimo a vedersi...e l'istinto di allungare la mano per prenderne una fettina è fortissimo!!! Sei bravissima!!
Ciao ...
Stefania

Aurelia ha detto...

E' il primo dolce che ho preparato da ragazzina,senza l'aiuto della mamma...è il primo dolce che ha preparato mia figlia!
La tradizione si ripete di mamma in figlia,e mentre lo gusto torno indietro di qualche anno.
Bravissima Elga

il_cercat0re ha detto...

che buono!! sai che non l'ho mai fatto? e non sapevo nemmeno che è un dolce tipico del ferrarese :-)

Arietta ha detto...

Credo sia in assoluto uno dei dolci più fatti da mia madre, sin dalla mia infanzia! A volte mi ritrovo a pensare a quando, un giorno, lo proporrò ai miei figli...sperando che piaccia loro come piace a me...ma hai qualche dubbio?!

Noi lo facciamo senza caffè e frutta secca, ma prossimamente provo così!

unika ha detto...

il salame di cioccolato lo adoro...mi fa ricordare quando ero piccola...è vero...come dici tu...sono ricette tramandate....un bacio
Annamaria

Fiordilatte ha detto...

Io io io ne voglio un pezzetto! :)
Non l'ho mai preparato il salame, vorrei però provare...sono indecisa se usare i biscotti secchi o le meringhe però :P

Mariluna ha detto...

oddio Elga, non ci posso credere...mi sà che ci leggiamo nel pensiero, sono giorni che ci penso e ripenso perché vorrei farne uno ma aspetto per via della dieta...mannaggia quanto mi piace...sono disperatamente golosa e sporcarmi non m'importa proprio nulla ma poi ne mangio almeno la metà!
Un garnde bacio :)

Maurina ha detto...

Che idea carina di fare dei monoporzione. Mi piace molto. E non ho mai fatto il salame al cioccolato. Grazie. Complimenti per il tuo carinissimo blog. Maura

dolci a ...gogo!!! ha detto...

il salame al cioccolato nn si discute!!ogni volta che ne vedo uno mi viene la voglia di farlo...insieme al tiramisu sono dolci buonissimi e intramontabili e questo è davvero bellissimo!!baic imma

MANUELA ha detto...

Bellissima idea quella dei sigari, e naturalmente delizioso il tuo "salame", mia mamma lo fa' un po' diverso, appena posso faccio il suo così vediamo le differenze!
Bacioni

Lo ha detto...

mizzegaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....questo dolce è meraviglioso....quando lo facciamo qui è festa per tutti! un bacione

antonietta ha detto...

guduria e libidine

Rossa di Sera ha detto...

Elga, dalla tua descrizione viene voglia di addentare subito un pezzo di "salame"! Ma sai, nonostante conoscessi già questo dolce, non l'ho mai collegato ad dei dolcetti simili russi, si chiamano pasticcini kartoshka, cioé, patata!
L'ho capito quando hai detto che p stato il primo che hai fatto da sola... La nostra "patata" è simile, ma il composto è omogeneo ed ha la forma dell'ortaggio. :-)
Forse è il caso che un giorno le faccio e le posto..
Un abcione e buona notte!

RICA ha detto...

mi piacce molto... bellissimo scusi non e parlare italiano molto bene,le foto sono meravigliose.
cia-ciao

francescaguio ha detto...

Anche io lo adoro...io aggiungo, a seconda dell'umore o piuttosto della golosità, solo pistacchi (come frutta secca intendo) e amaretti sbriciolati. Se ci fai caso, al di fuori del ferrarese c'è chi mette un pò di liquore o di aroma (ad esempio di rum)al posto del caffè, solo biscotti secchi e niente frutta secca. Io li lascio fare, così quando hanno il piacere di assaporare questo dolce fatto dalle mani di una ferrarese, si rendono conto di com'è il vero dolce salame! Io lo avvolgo nella carta frigo, dici che sbaglio?
Ti confesso che anche la tenerina ha una verisione riveduta e corretta da me...più o meno nello stesso modo del salame. Personalizzo!

Elga ha detto...

Francesca, hai ragione, ogni salame di cioccolato che è stato preparato da un ferrarese sa troppo di buono ed è diverso da tutti gli altri! Perchè rimane croccante e efondente allo stesso modo, insomma inimitabile! Ed è verissimo anche per la tenerina, che tanti chiamano la tenerella di M.Santin, ma la proprietà è ferrarese!!
Un bacio, buona domenica a te e bimbi

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs