TORTA VANIGLIA

Torta vaniglia



Questa torta è stata la prima che ho pubblicato su questo blog, anche se sguarnita di foto e presentazione appropiata.
E' una torta molto importante per me perchè fa parte del bagaglio di memoria e ricordi che mi rimane della mia famiglia materna, e quindi l'impasto e il suo profumo sono impregnati di bellissime sensazioni..Per questo merita di essere rispolverata e riproposta con un'altra luce.

E' una torta semplicissima, che viene sempre e che piace a tutti. Ideale per accompagnare il latte della mattina o per allietare il momento della merenda, la mia famiglia me la chiede spesso, perchè fa casa e sa di buono.

Torta vaniglia



Ingredienti:

200 gr di burro di ottima qualità
200 gr di zucchero semolato
200 gr di fecola
3 uova
1 baccello di vaniglia
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito

In una terrina frustare bene il burro morbido e sbatterlo poi con lo zucchero semolato finchè non diventano soffici e si sono ben amalgamati. Aggiungere, uno alla volta, i tuorli mescolando bene prima di incorporare il successivo affinchè l'impasto risulti sempre omogeneo.
In ultimo mescolarvi la fecola, il lievito setacciato e i semi di un'intera bacca di vaniglia.
Montare a neve i tre albumi con un pizzico di sale e incorporarli al composto,dal basso verso l'alto.
Rovesciare il composto in uno stampo da plum cake, in silicone o rivestito di carta forno, batterlo bene sul paino di lavoro per far fuoriuscire eventuali bolle d'aria e infornare a 160° per 40 minuti.
Una volta freddo spolverarlo con zucchero a velo.

Torta vaniglia



Quando taglierete a fette questa torta vedrete l'impasto costellato da tantissimi semini di vaniglia.
Io non decoro la torta di zucchero a velo, perchè mi piace gustarla almeno un giorno dopo la sua cottura. Infatti il burro e lo zucchero presenti nell'impasto raffreddandosi e riposando formano una meravigliosa crosticina intorno alla torta, che le regala quel giusto tocco caramellato e ancora più profumato.

40 semi di papavero:

carlotta ha detto...

Ciao! Bellissima questa torta... le cose più semplici sono sempre le più apprezzate! Anch'io qualche giorno fa ho postato una ricetta simile! Passa a vedere se ti va! Baci!

Nina's Recipes ha detto...

Ciao, simply delicious!
complimenti!

Lydia ha detto...

Elga, mi credi se ti dico che una torta come questa potrei mangiarla tutta da sola in una mezz'oretta al massimo??

Simo ha detto...

Ciao Elga...
hai fatto bene a pubblicarla, è bellissima e sicuramente molto profumata, sa di buono e di casa!
Mi sa che te la copio...posso?
Un abbraccio e buon inizio settimana

dolci a ...gogo!!! ha detto...

una torta buona profumata e pien adi ricordi è il massimo che possa realizzare e questa merita e come tesoro!!un bacio imma

piera ha detto...

anch'io ho molti ricordi racchiusi una "una fetta di torta", l'infanzia, la nonna, le domeniche con i cuginetti...sono i dolci più buoni del mondo!

Dajana ha detto...

Troppo deliziosa, come solo le cose più semplici possono essere. Grazie per la ricetta

Alem ha detto...

grazie per aver condiviso di nuovo questa ricetta!! non l'avevo vista!

Camomilla ha detto...

Io con questa torta deliziosa ci farei colazione, me la sogno già tocciata in un bel bicchierone di latte... Mi piacciono le ricette che sanno di casa e hanno il profumo dei ricordi di famiglia, bellissimo post Elga!
Un abbraccio

Federica ha detto...

mmmm..che buona per colazione..e non solo!

Cianfresca ha detto...

La semplicità e i profumi di casa sono sempre argomenti vincenti, ha un aspetto delizioso

Genny G. ha detto...

nn arriverebbe al giorno dpo, mi conosco....:D

Saretta ha detto...

Foto stupenda e ricetta da fare assolutamente...anch3e solo per il fatto che fa parte della tradizione di una famiglia!
Bacione

Maurina ha detto...

Semplice ma profumatissima!!

manuela e silvia ha detto...

Eh..ora ti sei rifatta alla grande! è davvero bella e dolcissima!! e poi molto semplice!
un bacione

miciapallina ha detto...

Che bello vedere pubblicate le "vecchie" ricette rivisitate e riviste dall'occhio "cambiato" dalla vita bloggher...
E golosissimamente ringraziando che durante la settimana non ho il tempo di cucinare.... perchè, come Lydia, sarei capace di mangiarmela così tutta intera!

nasinasizuccherati

Lo ha detto...

ho appena preso della profumata vaniglia...come non fare qualcosa che sa di casa! bacio

Laura ha detto...

Semplice e salutare!!
Bravissima ;)

Elga ha detto...

Carlotta@ vengo!
Nina@ Thanks a lot
Lidya@ Ci credo eccome..me la potessi essere pappata io vedevi tu in quanti minuti spariva:))

Simo@ Ma che domande:))
Imma@ Un vero e proprio tesoro di famiglia!
Piera@Penso siano i ricordi più belli legati alla mia infanzia quelli dove c'entra il cibo, sicuramente.
Dajana@ Grazie mille!
Alem@ E' stata proprio la prima ricetta datata 1 agosto 2007, ero ancora sulla piattaforma splinder..
Camo@ Ai bimbi infatti piace da morire pucciarla nel latte e loro sono bellissimi da vedere quando la mangiano!
Fede@ Velata di crema al cioccolato da bambina mi faceva morire,,,
Cianfresca@ Hai ragione, parole d'oro le tue!
Genny@ L ho preparata per Stefano prima che iniziasse la dieta e credimi ho fatto fatica a resistere..parecchia!

Saretta@ Provala poi mi dirai cosa ne pensi!

Maurina e gemelle@ E' vero è semplicissima, io ho iniziato da bambina a prepararla, ma ti conquista nel profumo, sapore e consistenza!

Miciapallina@ Allora ho aperto il blog con questa torta perchè molto importante per me ma scorredata di foto, ora era il momento di renderle giustizia!

Lo@ vai!!!!!!!! Poi dimmi!

terry ha detto...

Questi sonoi dolci evergreen, semplici e sempre graditissimi!
bellissima la consistenza...e pure la foto... che dici abbiamo una tovaglia uguale??? :)

http://crumpetsandco.wordpress.com/2009/12/28/crumb-cake-ai-lamponi/

Alessia ha detto...

Sono arrivata sino a te sulla scia del buon profumo di questa torta.
Da vaniglia-addicted non potevo non commentare e rubartene una fetta.
Col mio caffé fumante poi sta benissimo.

gnam!
:-P

Rossa di Sera ha detto...

Mi sembra di sentirne il profumo... Vaniglia fa sempre casa e coccole, ti invidio che in questo momento ce l'hai un boccone della felicità!
Baci

Mariluna ha detto...

Ecco, ho già mangiato una fetta dalla mia Cummari Cla, un'altra da Genny ed ora non mi perdo Elguccia, mangio anche la tua é cosi' buona al profumo di vaniglia che non resisto ^^

Angela ha detto...

Immagino già questa torta inzuppata nel latte....slurp

Ciboulette ha detto...

hai iniziato in semplicita' e poi sei esplosa in bravura, ma tu, come persona, e umanamente, non sei cambiata mai. Bellissima una torta con tutti i puntini :)

Baci!

Giò ha detto...

alla fine sono proprio questi i dolci che apprezziamo di +, golosi e che sanno di casa.

dada ha detto...

Il profumo dei ricordi è sempre unico e la sua semplicità ci coccola anche a noi, grazie!

Gaia ha detto...

deve essere una nuvola. e ora che ho scoperto la vaniglia al posto della finta vanillina, bisogna che la provi!
grazie Elga. CHissa' magari diventera' anche una ricetta di casa mia..

Gloria ha detto...

Una torta semplice e buona, completata dai ricordi di infanzia: meravigliosa!

marifra79 ha detto...

Ciao Elga...e da un pò che non passo a trovarti e cosa trovo???Una fantastica torta!!!!Buona ma resa ancor più buona dai ricordi !
UN ABBRACCIO

Claudia ha detto...

beh a profumo mi sa che ci diamo la mano con questo tuo dolcino che sa tanto di casa di focolare e di buonissimo ****
;)
***

dEleciouSly ha detto...

Che bella ricetta! Ha proprio il calore e l'aura magica delle cose buone e semplici 'di casa'!

Un caro saluto...

Ele :)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Sono le cose semplici che accompagnano i bei ricordi,chissà per quale strano motivo.... Se queste foto non sono appropriate,aimè è meglio che il mio piccolo blog chiude per fallimento personale.....

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...

che buona Elga! anche io adoro vedere i semini di vaniglia neri ovunque, sanno di buono e mi fanno simpatia!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Mirta ha detto...

Così invogliante che ho dovuto provare a farla... è stato un successo solo a metà perchè lo stampo è risultato troppo piccolo e l'impasto è fuoriuscito :(... consistenza quindi migliorabile, gusto strepitoso. Potresti ricordarti di specificare la capienza degli stampi che usi? Grazie!

Elga ha detto...

Mirta@ Devo dire che solitamente scrivo il diametro degli stampi perchè soprattutto quelli a cerniera o rotondi lo richiedono in primis. Gli stampi da plum cake o da ciambella, solitamente non richiedono misure. Ora sono al lavoro, credo comunque che fosse un 26 cm.
A casa lo misuro e al massimo rettifico:)

Mirta ha detto...

Lo pensavo anch'io... invece mio malgrado ho scoperto che non sono "standard" :) Il mio commento era più un modo per evitare ad altri di vedere colare e bruciare parte di questa meravigliosa torta!

Elga ha detto...

Mirta tranquilla, tutto a posto! Comunque ho misurato ed è un 26 cm. A presto, torna a trovarmi!

Ilaria ha detto...

L'ho fatta!!!!! Facilissima, buonissima...morbidissima!!! Grazie infinite per aver condiviso questa ricetta preziosa!! x

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs