BUCHTELN

Buchteln



Quando ho adocchiato questi dolcetti sul sito di GialloZafferano, ho deciso di provare a realizzarli al più presto. E prometto che queste sono le ultime brioche che vi propongo..almeno per il mese di Gennaio!
Questi dolcetti, di origine tirolese, sono realizzati con morbida pasta lievitata e una farcitura di marmellata di albicocche; Prima di essere infornati devono essere spennellati di burro fuso e poicosparsi di zucchero a velo. Poi una volta cotti, devono essere immersi ancora caldi in una salsa di arancia. Questo ultimo passagggi io l ho evitato, ma se volete riprodurla fedelmente, trovate la ricetta completa qui.
I tempi di lievitazione di questi dolcetti sono abbastanza rapidi, ed in più l'utilizzo di lievito di birra fresco e non di pasta madre, fa si che si mantengano fragranti per pochissimo tempo..non pensate di prepararli il sabato per la colazione della domenica mattina quindi, ma se siete abbastanza mattiniere, e i vostri famigliari meno di voi, potete pensare di preparargliele per una colazione dolce e morbida che consente un risveglio benefico.


Buchteln



Ingredienti per l'impasto ( 12 pezzi):
400 gr di farina
140 ml di latte
40 gr di burro fuso
25 gr di lievito di birra
scorza grattuggiata di un limone non trattato
2 uova
1 pizzico di sale
60 gr di zucchero
aroma di vaniglia
120 gr di marmellata di albicocche

Sciogliere il lievito in una ciotola con il latte tepido e lo zucchero. Lasciare riposare e lievitare per 20 minuti in un posto lontano da correnti.
In una terrina setacciate la farina e mescolarvi la scorza del limone, il sale e la vaniglia, aggiungere poi il composto di latte e lievito e iniziare a mescolare. Infine aggiungere il burro fuso e le uova sbattute e continuare a impastare formando una palla omogenea ed elastca che andrà lasciata lievitare per 30 minuti.
Trascorso il tempo indicato riprendere la pasta e stenderla in una sfoglia dello spessore di 1 cm e con un tagliapasta circolare del diametro di 6-8 cm ricavarne dei cerchi. Dovreste ottenere 12 cerchi. Prendetene uno alla volta e allargateli leggermente con le dita; al centro di ognuno posizionerete un cucchiaino di marmellata di albicocche. Chiudere i lembi del cerchio a fagotto, sigillando bene per impedire la fuoriuscita della marmellata. ( Per vedere meglio il passggio dela chiusura andate sul link che vi ho segnalato sopra, il quale è corredato di fotografie).

Ingredienti per la copertura:
40 gr di burro fuso
zucchero a velo q.b

Posizionare i fagotti in una teglia rettangolare foderata di carta oleata e sistemateli uno vicino all'altro in file di tre pezzi. Spennellate i dolcetti con il burro fuso. Coprire e lasciare lievitare 30 minuti.
Cottura in forno a 180° per 30 minuti. All'uscita abbondante spolverizzata di zucchero a velo.


Buchteln

Commenti

  1. mamma che buoni questi dolcetti!!!
    Ingredienti semplicissimi...il risultato è splendido!!!
    Grazie per aver postato questa delizia!!
    Bacio

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Elga, ma ti viene sempre tutto così bene......e mi fa una gola, eheheheheheheh
    bacione e buona domenica!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia! A trovare una colazione così mi sveglierei di buon umore!!

    RispondiElimina
  4. con questi si fa una super colazione!!! il fatto che siano rapidi mi ha decisamente convinto!!!!Sembrano i saccottini Mulino bianco!!!

    RispondiElimina
  5. A me gli impasti lievitati piacciono miltissimo...sono cicciottissimi e golosissimi!!!La segno, un bacione.

    RispondiElimina
  6. Altro che dolce risveglio..questi panetti sono davvero buonissimi e dolcissimi!!! e le foto rendono benissimo l'idea!! chissà che profumino!!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Senza parole..avevo assaggiato tempo fa..divini!ma non ho mai provato..verrei volentieri a farti visita!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  8. che delizia!!!! ottimi per colazione..
    baci
    vale

    RispondiElimina
  9. sini meravigliose ho quasi voglia di provarci subito, ma sono senza latte...mannaggia segno e spero di avanzare un filo di tempo...mentre per gli gnocchi a casa mia sono proprio il piatto goloso che ognuno mangia con il sugo che gli pare...quindi anche qui mille pentolini!

    RispondiElimina
  10. devono essere una bontà , l'aspetto è cosi invitante , baci!

    RispondiElimina
  11. le mie lotte con le brioches sono storiche..però, forse, potrei tentare anche con queste..un bacio.lety

    RispondiElimina
  12. Davvero deliziosi questi fagottini...il moroso sarà felicissimo di assaggiarne qualcuno ;D
    Un bacissimo
    fra

    RispondiElimina
  13. Idea assolutamente simile, cara amica, non li ho fatti per un pelo...troppi impegni questo we me lo hanno impedito, nonostante la mia detox...qualcosa di cosi' goloso devo pur fare...ora sono ancora più convinta.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. che meraviiiiigliaaaa!risvegliarsi così significa cominciare benissimo la giornata!!!

    RispondiElimina
  15. Elga, che mani fatate hai! Queste briochine sanno di buono, di delicato, di sapori di casa, la ricetta è davvero molto interessante, tra l'altro a differenza del primo pensiero che abbiamo fatto, non è nemmeno troppo complicata.
    Complimenti di cuore!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  16. tu e le tue briochine mi farete impazzire! ma perchè a casa mia non posso incominciare il lunedi con una delizia simile? vabbè che ho una bella tortina giu...però.....:D
    ti adotto come mamma/sorella maggiore, vuoi? ihih!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. Le Buchteln sono una cosa da delirio!!
    Ti ho già detto che adoro quella luce nelle tue foto?????
    Buona settimana
    Alex

    RispondiElimina
  18. Lievitazione e cottura perfette, foto spettacolare: passare da te è una deliziosa tortura e fa rimpiangere il poco tempo a disposizione per sperimentare.
    Non resta che godere della vista.
    Ciao

    RispondiElimina
  19. mah, guarda, pure se continuassi a proporci delle altre brioscine io ti seguirei allegramente :) interessante ricetta, e curioso il passaggio dell'immersione nel succo... ! baci!

    RispondiElimina
  20. Elga, queste briochine sono fantastiche, hanno un aspetto così attraente!!!! Sono morbide morbide, vero? Oddio, io sono molto mattiniera e il mio compagno per niente, ma appena alzata non ho la forza di impastare... Però se vuoi ti insegno un trucco: puoi cuocerle fino a 2/3 (o anche 3/4) della cottura, farle raffredare e congelarle. Ogni sera estrai dal congelatore quelle che (presumi) ti serviranno per la colazione e al mattino le inforni per il tempo di cottura restante: io l'ho fatto per molti lievitati, tra cui il danubio, e il risultato è eccellente, come appena sfornati.

    RispondiElimina
  21. Buongiorno Elga!
    Ho diversi libri di ricette altoatesine a casa ed in tutti compaiono questi impronunciabili butcheln... Il tuo favoloso risultato mi ha incuriosita, magari li preparo per la colazione del week end, che faccio sempre un po' più ricca rispetto al resto della settimana!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  22. Caspita Elga, che dire??? Nulla! Sono senza parole e con una voglia... di buchteln!
    Brava, come sempre.
    ciao

    RispondiElimina
  23. ma sono davvero uno spettacolo...insomma sono delle brioche cotte e mangiate per intenderci!!!brava tesoruccio sei smepre il massimo!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  24. Fanno pensare ai saccottini del Mulino Bianco, ma sicuramente saranno più sani..
    belli, te li copio sicuramente!

    ciao e buona settimana

    A.

    RispondiElimina
  25. perche' mai vorresti reprimere le tue tendenze briochose???? Queste brioche sanno di coccole mattutine anche a quest'ora, con quei raggi di sole poi....davvero un dolce risveglio :))
    Un bacio!

    RispondiElimina
  26. Tesoro una delizia questo buchteln. Io ho provato a farlo una volta ed è venuto una vera schifezza...ha come vorrei che le mie preparazioni glutenfree fossero come queste con il glutine, purtroppo non si può! Un abbraccio e le foto...meravigliose! Baci

    RispondiElimina
  27. Elga ho per te un premietto proprio carino!

    RispondiElimina
  28. Mamma mia ! Elga prepari sempre delle cose meravigliose da mangiare con gli occhi,se tenevo un po di tempo li facevo in questo momento questi buchteln
    bacioni e buon inizio settimana
    cocozza

    RispondiElimina
  29. sono molto belli ideale per la prima colazione

    RispondiElimina
  30. Buonissimi e bellisiimi!!
    Ne mangerei uno volentieri a colazione ciao

    RispondiElimina
  31. ma come sono buoni ma come sono belli i dolcetti presi da giallo zafferano, dovremmo tutti correre ad andare a prendere esempio di tutto quello che loro fanno, non sono bravi di più, sono bravissimi no di più, sono un mare di buoni consigli, no di più, corrette tutti da giallo zafferano aspetta anche voi, se non c'eri tu che di vadi questo importante consiglio ci saremmo persi in una selva oscura, grazie

    RispondiElimina
  32. se passi da me c'è qualcosa per te:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  33. Ciao!! Se passi da me c'è un premio e 1 invito per te! Baci

    RispondiElimina
  34. ma sono una meraviglia!!! e che belle foto! mi piace! li compro! ;)

    RispondiElimina
  35. credo che faremo anche questi, io e Marta ^_^
    sembra molto l'impasto che uso per le roselline di cardamomo

    RispondiElimina
  36. Bello il chiaroscuro, intravedo, sbircio,... rubo! ;D

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari