RISOTTO con gli ASPARAGI CONDITO con MIELE e SEMI di PAPAVERO




Risotto agli asparagi condito con miele e semi di papavero



Finalmente anche gli asparagi sono spuntati e arrivati sul mercato. In questo piatto di riso ho voluto intrappolare tutta la loro bontà esaltandola con una colata calda di miele e semi di papavero. In questo risotto ho cercato di conservare la croccantezza sublime degli asparagi,aggiungendo delle punte verso fine cottura, mentre i primi tuffati in padella all'inizio si sono disfatti, regalando cremosità al riso. Provare per credere.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di riso Vialone Nano
mezza cipolla bianca tritata fine
1 spicchio d'aglio schiacciato
300 gr di asparagi
700 ml di brodo vegetale
60 gr di Grana Padano
Olio extravergine d'oliva
Sale e pepe
miele di castagno
semi di papavero


Pulire gli apsaragi, privandoli della parte più dura del gambo, lavarli sotto acqua corrente e asciugarli tamponandoli con carta assorbente.
In una padella fare soffriggere 2 cucchiai di olio evo con la cipolla, l'aglio e metà degli asparagi tagliati a tocchetti, con le punte intere.
Lasciare insaporire, aggiungere il riso e farlo tostare. Bagnare con il brodo vegetale e iniziare la cottura, mescolando, di tanto in tanto.ggiustare di sale e pepe. Dopo 14 minuti, aggiungere le rimanenti punte di asparagi e i gambi a tocchetti. Continuare la cottura per altri 5 0 6 minuti, spegnere il fuoco e mantecare il risotto con un cucchiaio di olio e il Grana Padano grattuggiato.

Mentre cuoce il riso, in un pentolino porre 3 cucchiai di miele di castagno a scaldare. Quando inizia a sfrigolare nel pentolino, aggiungere 2 cucchiai di semi di papavero, mescolare e lasciare riposare a fuoco spento fino al momento di impiattare.
Servire il riso nei piatti da portata e irrorarlo con il miele caldo ai semi di papavero.



Risotto con gli asparagi condito con miele e semi di papavero

Commenti

  1. Mi incuriosisce il contrasto con il miele di castagno che ha un gusto sicuramente intenso.
    Proverò sicuramente questa ricetta.
    Brava!

    RispondiElimina
  2. Un abbinamento molto particolare, tutto da provare. baci ciao ciao

    RispondiElimina
  3. Originale come accostamento...da provare!

    RispondiElimina
  4. Elga, che piatto fantastico! Ci ha particolarmente colpiti, per via degli ingredienti, soprattutto il miele, un accostamento che ci manca, e poi per la presentazione che è decisamente raffinata ed accattivante. Il tuo risotto è tutto da provare!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. Evviva, è cominciata la stagione degli asparagi!!
    Particoalre questo risotto: aspaaragi e miele di castagno è un abbianmento azzardato ma che ci tenta moltissimo!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. Ho acquistato da poco il miele di castagno ed il gusto mi ha notevolamnte delusa, ma se provo ad immaginare il sapore del tuo risotto, riesco a rivalutarlo...
    lo vedo bene abbinato agli amati asparagi:-))

    RispondiElimina
  7. Un piatto da provare senz'altro, mi attira. Ciao Solema

    RispondiElimina
  8. Questa poi...
    Grande Elga, lo voglio provare.
    baci

    RispondiElimina
  9. Con questo risottino mi tenti tre volte tanto...

    RispondiElimina
  10. Con il miele?!? Ma che accostamento interessante!

    RispondiElimina
  11. Originale davvero anche se il miele non mi piace per niente lo gradisco in accostamento con il salato .... ricordi quello al tartufo???
    proverò e ti dirò baci Elisa80

    RispondiElimina
  12. Miele e semi di papavero?... Che curiosa l'idea!.. Buono! Ma non è troppo amaro il miele di castagna?..
    Baci!

    RispondiElimina
  13. Un risottoocon il miele..curiosissimo!!
    Le foto sono molto suggestive, brava Elga! Un bacione :)

    RispondiElimina
  14. Bellissimo piatto. I semi di papavero al miele sono un tocco d'artista :)

    RispondiElimina
  15. Deve essere buonissimo qst ricotto..peccato che nn ho il miele di castagno...

    RispondiElimina
  16. Intrigante abbinamento di sapori in questo risottino cremoso, davvero da provare! Tra l'altro il miele di castagno è uno dei miei preferiti e a casa mia non manca mai ;)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  17. Con tutte queste ricette con gli asparagi mi mettete una grande invidia: Topy79 li rifiuta con ostinazione e non posso mai cucinarli... ma l'idea di napparli di miele è sublime...

    RispondiElimina
  18. molto particolare questo risotto, mi ispira proprio, un bacio ciao buon fine settimana

    RispondiElimina
  19. che delizia...e che aspetto meraviglioso!!!
    sembra quasi di poterne sentire l'odore ;)

    RispondiElimina
  20. Eh, ma come sei autocelebrativa!!!
    Molto interessante l'abbinamento. Proverò di certo.

    RispondiElimina
  21. Ma che bella idea! Come sempre un abinamento particolare... Il miele di castagno essendo il meno dolce tra i mieli e con un retrogusto un pò amarognolo credo stia davvero bene! Voglio provarlo!

    RispondiElimina
  22. Non è ancora l'ora giusta, ma chi se ne importa... ci farei volentieri anche la merenda di metà mattina!

    RispondiElimina
  23. Cavolo che bontà!!!Visto il io periodo asparagoso, devo provare la delicatissima variante col miele!!!!
    Bacioni Elga!

    RispondiElimina
  24. ottimo questo risotto...sei riuscita cosi a risaltare tutti i profumi...bacioni imma

    RispondiElimina
  25. Strano l'abbinamento con il miele, da provare!

    Ciaoooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  26. Ciao carissima Elga! Mi sono gustata tutte le foto del tuo viaggio in Baviera! Complimenti! Ti abbraccio, Cat p.s.: quanti anni hanno quegli splendidi piedini?

    RispondiElimina
  27. L'idea dell'aggiunta di miele mi incuriosisce da morire...bravissima elga!
    Ah era da un po' che volevo dirtelo, le tue foto anche se fatte con la luce elettrica sono stupende, ma come fai!?!?!
    un bacione e buon fine settimana
    fra

    RispondiElimina
  28. mi sa che proverò ma ci credo sulla parola Elgabeddamia *
    :)
    ***********

    RispondiElimina
  29. mi hai stupito si con quest'abbinamento :)
    Sai cosa mi ci vedo bene? Con il dolce del miele, la dolcezza naturale dell'asparago... un mantecatura con un pochetto di Castelmagno!

    RispondiElimina
  30. Ma dove le trovi queste idee??? fino al risotto di asparagi ci arrivavo ... forse con una certa fatica mi sarei potuta spingere fino ai semi di papavero... ma il miele???? è da' proprio l'idea che dia quel tocco in più! veramente un bel piatto!

    RispondiElimina
  31. immagino la bontà sole pregustando la bellezza dellimmagine...io ancora aspetto gli asparagi..per ora hanno prezzi assurdi! un bacione

    RispondiElimina
  32. Con immenso ritardo passo qui da te a farti gli auguri...anche se ormai è passto, ciao ciao bella, a prestissimo,.sally

    RispondiElimina
  33. @Rossa di sera: Il miele di castagno è amaro, ma in questo abbinamneto l ho trovato perfetto! Puoi sempre sostituire con un miele più delicato:)
    @Valina: Anche tu puoi utilizzare un'altra qualità di miele!
    @Virgi: :)))))))))))
    @Cat: Quei piedini hanno tre anni e mezzo, e li morderei tutto il giorno!!!
    @Fra: Sei troppo carina! Grazie mille!
    @Fiordilatte: Ok aggiudicato, e vada per il tuo suggerimento!

    RispondiElimina
  34. Il risotto con gli asparagi l'ho mangiato anche io ieri! ma il tuo è proprio molto particolare! complimenti :-)

    RispondiElimina
  35. I semi di papavero in "Semi di papavero", che emozione :°)
    Il risotto, manco a dirlo, è super-invitante!
    E anche i colori mi fanno impazzire!

    *

    RispondiElimina
  36. Bello e buono! Però mi permetto di cambiare il miele di castagno con quello di acacia ... l'unico che mi piace :-P
    Baci e abbracci e assortiti

    RispondiElimina
  37. il dolce nel salato, da rivalutare :)

    RispondiElimina
  38. Questo abbinamento mi aveva talmente incuriosito che ho voluto provarlo.
    Veramente fantastico.
    Ho postato oggi la ricetta e, se ti fa piacere, passa da me a vedere il risultato.
    Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari