TORTA SIBERIANA

Torta senza nome






Al lavoro un giorno arriva Alla, una collega, con questa splendida torta, trionfale, ben confenzionata, immensa. Un tripudio di cioccolato.
Alla entra in guardiola e dice "Ragazze avvisatemi quando vi fermate per il caffè che vi devo far assaggiare la mia torta!". Hip hip urrà:))
A fatica arrivano le dieci e la mia fame aumenta di pari passo alla salivazione per il pensiero di quella bellissima torta.
Beh ecco, vi dico solo che ho insistito talmente tanto per avere la ricetta che Alla me l ha gentilmente concessa per sfinimento...Quella torta doveva essere mia!!
La torta è una mescolanza di impasto al cacao bagnato e intervallato da panna acida e il tutto ricoperto di glassa al cacao.

Alla è ucraina e mi dice che probabilmente questa torta ha origini siberiane, ma ache se non sono proprio siberiane certo è che questo dolce è tipico dell'europa dell'est.



Ingredienti:


Per la torta al cacao:


2 uova

1 bicchiere di zucchero ( io ho usato un normale bichiere da acqua)

200 gr di panna fresca

200 gr di latte condensato

2 cucchiai di bicarbonato neutralizzato in 2 cucchiai di succo di limone (in alternativa 1 bustina di lievito per dolci)

2 bicchieri di farina 00

40 gr di cacao amaro


Per la farcia:


650 ml di panna acida

1 bicchiere di zucchero


Per la glassa al cacao:


5 cucchiai dizucchero

3 cucchiai di cacao amaro

5 cucchiai di latte ( anche 7)

1 cucchiaio di panna fresca

1 noce di burro

cacao per spolverare


Mescolare le uova con lo zucchero cercando di sciogliere il più possibile quest ultimo. Aggiungere mescolando la panna, il latte condensato, il cacao e la farina setacciati e per ultimo il bicarbonato o lievito chimico. Mescolare per amalgamare il tutto, versare in una teglia da 24cm e infornare ( partendo da forno freddo) a 180° per 30 minuti.

Lasciar raffreddare la torta in teglia, sformarla e tagliarla in tre dischi con un coltello a lama lunga e liscia.


Preparare la farcia di panna e zucchero. Bagnare il primo strato, quello che diverrà la nostra base, con qualche cucchiaiata di farcia.

Privare gli altri due dischi della crosta esterna, tagliarli in rettangoli o quadrati che prima di essere appoggiati sulla base della torta dovranno essere intinti nella panna. Proseguire fino al termine degli ingredienti e se vi rimane della panna, versarla sul dolce, con calma.


Preparare la glassa portando sul fuoco un pentolino dove avremmo mescolato il cacao con lo zucchero. Versiamo il latte a cucchiaiate, senza formare grumi, la panna e mescoliamo su fiamma dolcissima fino ad amalgamare bene il tutto. Spegnere il fuoco e sciogliervi il burro.

Far colare la glassa sul dolce, aspettare che rapprenda e spolverare il tutto con cacao amaro.


Questo dolce prevede l utilizzo di un ingrediente non semplice da reperire, la panna acida. Durante il nostro recente viaggettino in Baviera, ne ho acquistati alcuni vasetti perchè per me qui a Ferrara è un articolo irreperibile.

Alla però mi ha avvisato del nascere di alcuni negozi nel centro storico che vendono prodotti russi, dal caviale, alla vodka, alla panna acida...

Sta di fatto che prima di avere queste possibilità se in alcune ricette veniva richiesto l utilizzo della panna acida io ricorrevo a questa ricetta, trovata su Cookaround.






Torta senza  nome


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Imma, I dolci più buoni del mondo.



Commenti

  1. che bella torta cosi morbida !

    RispondiElimina
  2. Ecco, questo è uno dei pro a lavorare in ufficio con altre donne :) Brava Alla! Cat

    RispondiElimina
  3. Quindi anche da voi si fanno gli "schiticchi" a lavoro e non solo a scuola mia! E brava Alla!

    RispondiElimina
  4. lo credo che l'hai sfinita...dopo averla vista e immagino pappata.... non potevi fare diversamente, ciao Elguccia, buon WE!!!!

    RispondiElimina
  5. Magnifica hai fato bene ad insistere avrei fato la stessa cosa...una splendidae golosa torta non si puo' certo assaggiare una sola volta.

    ps: qesta volta torta anch'io...mi hai battuto di pochi minuti;-)
    baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Il trionfo della goduria!
    Sei grande.......

    RispondiElimina
  7. Hai fatto bene a sciogliere il segreto di stato ed impossessarti della ricetta di questa torta golosa, condividendola con noi ;-)

    RispondiElimina
  8. magnifica, superba, ora però qualcuno si occupi di farne il calcolo delle calorie... :)
    una fetta a me!!!!!!!
    buon fine settimana
    ciao ciao

    RispondiElimina
  9. anche se non è sicura la sua origine...direi che sulla mia tavola ci starebbe benissimo....buona.....ciao katia

    RispondiElimina
  10. Questa io la inserirei tra le torte REQUIEM...dopo averla mangiata puoi morire in pace!!
    Supergolosa!!
    bacione e buon we!

    RispondiElimina
  11. Elga, questa torta è siberiana perchè con la dose di calorie che contiene, potrebbe riscaldare la Siberia intera...ha ha ha!
    Goduriosissima!

    RispondiElimina
  12. e'davvero sublime cara mia!!!
    al diavolo le calorie,ne facciamo un pasto unico ;P

    RispondiElimina
  13. Eeee... che delizia!! me la segno subito!!!

    RispondiElimina
  14. Bella Elga! Questa torta è strabiliante!
    Mi piace troppo! Mi prendo la ricetta! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  15. Passo di qua, e scopro una nuova torta...
    Mai vista, mai letta, mai assaggiata,...
    Sembra squisita, una coccola tutta speciale.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  16. paradisiacaaaaaaaaaa!!!!:...ci credo che non vedevi l'ora di assaggiarla!!!...ehm a me no???

    RispondiElimina
  17. elga che magnificenza questa torta....lo sapevo che avrei sbagliato a fare la mia raccolta!!!nn è possibile vedere tanta bonta in una sola volta!!grazie per avermela inviata,baci imma

    RispondiElimina
  18. Sembra davvero buonissima: mi intriga molto il procedimento di farcitura, è particolare, rispetto ai soliti tagli orizzontali delle torte multistrato... e poi è siberiana come i miei criceti!!!

    RispondiElimina
  19. mmm che bella! la proverò sicuramente... ti faccio tanti tanti complimenti per il blog :;)

    RispondiElimina
  20. da svenimento, complimenti è bellissima!

    RispondiElimina
  21. che libidine!!!!!
    Un bacione e buon fine settimana!
    fra

    RispondiElimina
  22. Non ho mai assaggiato questa torta sicuramente da provare

    RispondiElimina
  23. fantasmagorica davvero!
    ma mi sento già ingrassata di 1kg a vederla, era meglio se la mangiavo, no?

    RispondiElimina
  24. bhe...mi viene voglia di tentare!mi fa veramente venire l'acquolina sta ricetta!

    RispondiElimina
  25. Allora tanti complimenti alla tua collega! è fantasticamente golosa questa ricetta!!
    un bacione

    RispondiElimina
  26. anche qui la panna acida è introvabile..ma la torta è magnifica!

    RispondiElimina
  27. Hai fatto benissimo a estorcere la ricetta....una goduria

    RispondiElimina
  28. Questa torta è una meraviglia, capisco l'acquolina che ti è venuta vedendola a lavoro...perché è venuta anche a me in questo momento!! :D
    Una domandina: parli di un "normale bicchiere da acqua", per le dosi, solo che i miei bicchieri sono giganteschi (tipo bicchierone da tracanno, più che da sete normale...). Come mi regolo? Più o meno da quanti ml sono i tuoi?
    Grazie mille!!

    Gab

    RispondiElimina
  29. Ciao Gabriella, ho aspettato a risponderti perche dovevo tornare dal lavoro, andare a prendere i bambini, fare la pseudo cena dietetica e misurare quanta acqua ci sta nel mio bicchiere!!!! 150 ml, giù di li!
    Baci a presto!

    RispondiElimina
  30. Io vorrei preparare questa torta ultra golosa !!! : )))

    Ma ho due domande:

    la panna acida home made ha lo stesso sapore di quella originale ?

    di che dimensioni bisogna tagliare i pezzettini da intingere nella panna acida ?

    Grazie : )

    RispondiElimina
  31. Zucchero e Cannella@ Ciao! Sicuramente con la panna acida viene buona! Anche perchè io la acquisto a volte, ma soprattutto per questa torta in un negozietto russo, dove hanno una panna acida dalla consistenza fluida e ricca, non compatta come quella che trovo al supermercato. I quafratini sono all'incirca 4cm per 4 cm, ma ti dico circa perchè effettivamente sono andata a occhi, l'importante è che siano regolari! baci

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari