GELATINA DI UVA FRAGOLA E GELATINA DI MELOGRANO

Gelatina di uva fragola




Avere a disposizione questi frutti autunnali in grandi quantità porta a dover trovare delle altre maniere per gustarli che non siano al naturale. Per intrappolare i colori e profumi di uva e melograno ho pensato a queste due gelatine perfette per essere gustate al naturale sul pane, o in accompagnamento ai formaggi, alla carne oppure come ho fatto io..ma ve lo svelerò con il prossimo post!
Partiamo dalla gelatina di uva fragola anche se il procedimento è identico per entrambe, ma con dosi diverse.
La frutta essendo ridotta in purea e succo e poi cotta con lo zucchero, una volta versata nel barattolo, chiuso e capovolto può conservarsi per bene per un paio di mesi.
Gelatina di Uva fragola (Dosi per 1 vasetto)
500 gr di uva fragola
1/2 bicchiere di acqua
160 gr di zucchero bianco
Preparare l'uva staccando i chicchi dai raspi, passarla sotto l'acqua corrente e sistemarla in una pentola dal fondo spesso insieme all'acqua. Accendere il fuoco e cuocere mescolando per una decina di minuti abbondanti.
Raccogliere l'uva e sistemarla in un setaccio sopra una pentola pulita e con il cucchiaio "pigiare" affinchè si possa raccogliere più succo possibile. (In ultima fase io mi sono aiutata anche con un batticarne).

Uva cotta



Aggiungere nella pentola lo zucchero e portare a bollore, cuocendo per minimo dieci minuti o comunque finchè non assume una consistenza più densa e lucida.
Facendo attenzione a non scottarsi, perchè il liquido continuerà a bollire anche fuori dal fuoco, rovesciarlo in un barattolo di vetro, precedentemente sterilizzato, chiudere e rovesciare sul tappo.
Una volta raffreddata la gelatina è gia pronta per il consumo.

Gelatina di melagrana


Gelatina di melagrana: (Dosi per 1 vasetto)
300 ml di succo di melagrana
120 gr di zucchero
Sono partita da 5 grosse melagrane mature già con la buccia spaccata e quindi dolci al punto giusto. Le ho aperte e ho ricavato il loro succo con uno spremiagrumi, tenendo da paret qualche bel chicco...:))

Succo di melagrana


Ho versato il succo in una pentola a fondo spesso e ho aggiunto lo zucchero. Niente acqua perchè siamo partiti direttamente dal succo. Essendo il succo di melagrana dolce ma leggermente aspro e pungente potete aumentare la dose di zucchero di una decina di grammi.
Ho portato a bollore e continuato la cottura per una ventina di minuti finchè non ha cambiato consistenza.
Procedere poi come sopra.

Melagrane mature


Non esagerare con i tempi di bollitura perchè raffreddandosi entrambe le gelatine tendono a solidificare parecchio.

Commenti

  1. ma che delizia elga,sono di un goloso unico!!bacioni imma

    RispondiElimina
  2. bellissime!
    tutte due..il l'uva fragola l'ho messa in grappa :)))
    per i chicchi, se ne hai una in più di melograno, sgrana, metti su un vassoio piccolo ed in freezer.
    quando sono congelati li raccogli in un sacchetto.
    sono bellissimi da usare come decorazione nei piatti..magari natalizi.
    baciussss

    RispondiElimina
  3. oio alle conserve mi avvicino piano....sai le mie fobie su quel che ci puo' essere nei barattoli!:d ma questa come la tua ricetta del succo di frutta, è davvero una buona ricettina per conservare i colori e i sapori dell'estate..o di questo primo autunno!!per il resto..io tutto quel che posso lo infreezero!:DDDbaci

    RispondiElimina
  4. Ciao Elga. E' bellissimo intrappolare i colori, i profumi ed i sapori di una stagione per portarli nel futuro. E riscoprirli quando del frutto rimane solo un ricordo. Un piccolo sacrificio nel presente per una grande gioia del domani !!! Baci Manu

    RispondiElimina
  5. Quella di melograni mi ispira tantissimo! Chissà se si abbina bene con i formaggi...mi sta prendendo la fissa delle marmellate e gelatine da abbinare ^__^

    RispondiElimina
  6. Tanto sforzo per una gelatina. proverò
    ciao ciao

    RispondiElimina
  7. ma sai che ancora non ho avuto tempo di scrivere la ricetta,...ma dello sciroppo di melograno che ho fatto da una settimana, o forse più, volevo fare anche la gelatina ma avevo finito lo zucchero :(
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. Che delizia cara Elga, veramente un ottima idea, attendo impaziente il prossimo post!

    RispondiElimina
  9. Non scrivere certe cose perchè io poi ti aspetto davvero ;-)
    Magari con un vasetto di queste delizie? ;-)

    RispondiElimina
  10. fovolose!!!! complimenti!!!

    RispondiElimina
  11. Elga, hanno veramente un aspetto ottimo! Quasi quasi provo quella al melograno, con quelli cnìhe mi hanno regalato i vicini di casa. Grazie!

    RispondiElimina
  12. Ci piacciono entrambe, tra l'altro ti sembrerà assurdo, ma ci hai svelato un trucco che ci sarà molto utile, ci siamo sempre chiesti come fare per spremere una melograna in modo veloce e quando abbiamo letto che tu usi uno spremiagrumi, ci siamo illuminati. Non ci avevamo pensato! Le gelatine sono deliziose, noi ne abbiamo una di gelsi ed una di fichi d'India, che bontà! Cominceremo col fare quella di uva fragola, sempre che Luca non se la mangi tutta prima che inizi la lavorazione!
    Un baciotto da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  13. Belle queste preparazioni fanno molto casa, infatti mi sento un po' a casa qui ;-). se hai troppa uva fragola puoi mandarmene un po' qui neanche l'ombra ;-)

    RispondiElimina
  14. le gelatine le adoro e le apprezzo assai di più delle marmellate e confetture. questi due gusti sono ottimi Elga, davvero ottimi.

    RispondiElimina
  15. Addirittura due gelatine!.. Saranno meravigliose in abbinamento con i formaggi, ma anche semplicemente su una fetta biscottata!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  16. Che fortuna disporre di queste delizie in quantità.
    Io avevo avanzato qualche melograno ieri, e pensavo di farci qualcosa ma... ieri sera ho trovato piccolo e mamma che sgranocchiavano l'ultimo... ;)
    Comunque ho segnato la ricetta, ma stavolta li nascondo :)))))
    Alberto

    RispondiElimina
  17. anche qui le melagrane abbondano...intanto sgrano un po'per seguire il connsiglio di Bri..e poi vedrò cosa combinarci...
    la gelatina l'avevo fatta l'anno scorso ;-) hai fatto proprio bene a trattenere questi profumi in barattolo, bacio!

    RispondiElimina
  18. Sono curiosissima!i colori sono splendidi..sempre bravissima!

    RispondiElimina
  19. Leggendo i commenti scopro con piacere che non sono il primo a sorprendersi di come prelevare il succo dal melograno...pensavo sempre ad artifici più complessi ed invece...:)
    Adoro le gelatine da spalmare sui dolcetti di pasta brioches per differenziarli sempre al palato :-)
    Tutto archiviato. Grazie per tutti i dettagli. Buon Lunedì

    RispondiElimina
  20. Mi sembra una fantastica idea per prolungare ancora un po' questi frutti autunnali! Sono curiosissima di sapere come le hai utilizzate (mi sto già leccando i baffi...). Buona settimana!

    RispondiElimina
  21. Bellissime entrambe, davvero un ottimo modo per conservare più a lungo i profumi di questo ricco autunno
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  22. grazie.mi sto cimentando ora con la gelatina di uva e si sente già un profumino delizioso.Ho usato metà zucchero bianco e metà di canna, mi sembrava interessante come accostamento

    RispondiElimina
  23. Ma che belle queste gelatine, me le immagino già su un formaggio molle, tipo lo stracchino, o un erborinato delicato...

    RispondiElimina
  24. ...
    mmmhhhh
    dammi un cucchiaino che ci faccio la festa ahahahahah
    *
    che belle foto elga mia *
    cla

    RispondiElimina
  25. ciao elga, sono anche io in fase di lavorazione dell'uva fragola, ma devo muovermi prima che sparisca nelle bocche che mi girano intorno!
    ho finalmente postato i tuoi flan, deliziosi davvero!

    flan al grana padano

    bacio e buonanotte!

    RispondiElimina
  26. Qui le melagrane quest'anno mi sa che scarseggiano, altrimenti avrei provato volentieri la gelatina.

    Ciaooo!

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari