TORTA AL PANE GRATTUGIATO

Torta pane grattuggiato



Questa è una torta di quelle che vi consiglio vivamente di fare, e penso anche che sia una delle torte secche più buone che io abbia mai mangiato.
E' perfetta in tutte le stagioni, ma adesso con il caldo, vi consiglio di tenerla indietro di cottura 5-8 minuti, lasciarla raffreddare, tagliarla a rombi e servirla fredda da frigorifero.
Credetemi, mi ringrazierete!

Ingredienti:
Stampo Silikomart 24 cm con supporto
150 gr di zucchero
150 gr di cioccolato fondente tritato non troppo finemente
200 gr di pane grattugiato
200 gr di amaretti
3 uova
250 ml di panna fresca
1 tazzina di caffè
1 bustina di lievito

Tritare gli amaretti nel mixer, aggiungervi lo zucchero e mescolare.
Aggiungere un uovo alla volta, la panna, il caffè e lentamente e mescolando il pane grattugiato. In ultimo il lievito, mescolare bene.
Versare il composto in uno stampo di silicone o a cerniera 24 cm, cospargere la superfice del dolce con il cioccolato tritao lasciandolo lenatmente affondare nell'impasto.
Forno 180° per 40 minuti.


Torta al pane grattuggiato


Servite la torta gia porzionata ma intera e tenuta ferma da un nastro colorato, sarà ancora più bella!

Commenti

  1. un dolce decisamente ad aspetto rustico,molto invitante!

    RispondiElimina
  2. Elga, hai una fantasia senza limiti in cucina :))
    Una torta con il pangrattato e il cioccolato, ancora non l'avevo mai vista, con te non si finisce mai di imparare!!
    Grazie per le tue magnifiche ricette...

    RispondiElimina
  3. Friabilissima e gustosa, ci piace l'idea di cioccolato ed amaretti insieme....curiosa, am assolutamente da provare!
    bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. apparte che adesso è tutto apposto... almeno pare.. e ... e soprattutto questa torta è meravigliosa.... metti che sara' pure il fiocchino delizioso a quadrettini.... ma... la voglio provare!!

    RispondiElimina
  5. Scusa la domanda insulsa Elga(ma mi serve per fare in confronto con la clasica torta di pane):che consistenza ha da cotta?
    Grazie millissime!

    RispondiElimina
  6. Luby@ Una torta perfetta per una merenda in campagna ;)

    Aurelia@ Grazie a te che vieni sempre a trovarmi, comunque provala, è deliziosa!

    Gemelle@ Grazie

    Kia@ Dai che voglio vedere la foto che le farai!

    Saretta@ A cottura piena è una torta normalissima, leggermente umida all'interno, ma tenuta indietro di cottura, sarà molto umida sotto la crosta, una goduria!

    Lydia@ Hai dell'occhio ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Elga, anch'io ho una ricetta molto simile a questa, e avrei sempre voluto provarla ma siccome non amo molto gli amaretti non l'ho mai fatta.
    Secondo te si possono sostituire con qualcos'altro?
    Perchè come genere di dolce mi piacerebbe molto......
    Si vede che è buonissimo.
    Complimenti anche per la foto, è molto carina!

    RispondiElimina
  8. Ma che idea! Non l'ho mai sentita, la torta con il pangrattato! E' semplicemente geniale, intanto sai quanta roba smaltisco in un sol colpo? Grazie mille per questa ricetta che manco a dirlo ... è già salvata nella sua bella cartellina!
    baci cara e buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Pangrattato...amaretti...cioccolato...curiosa di assagiarla.!!!!!

    Ps:adoro il modo in cui presenti le tue ricette...sono cosi eleganti!!!!!

    RispondiElimina
  10. L'aspetto è delizioso...poi con quel nastro attorno ;-) davvero chic!
    Quindi niente farina, solo pane grattuggiato? Moooolto interessante!

    RispondiElimina
  11. ho anch'io nel mio vecchio quaderno di ricette una torta simile...mi ricordo il gusto della cioccolata e degli amaretti, buonissima davvero!!!! ma che belle foto che stai facendo elga, sono fantastiche, c'è una luce particolare un'angolatura speciale, sono veramente un piacere per i nostri occhi e anche per il nostro spirito. BRAVISSIMA

    RispondiElimina
  12. Consiglio che credo che seguirò una torta buonissima sicuramente e un ottimo modo per usare il pan grattato, ne ho sempre molto dato che odio buttare il pane duro e preferisco ridurlo in polvere

    RispondiElimina
  13. Moooolto particolare...me la segno!
    Mi ispira assai.......

    RispondiElimina
  14. Viola@Se non ti piacciono gli amaretti, prova con dei biscotti ridotti in polvere, amgari dei Digestive.

    Ginestra@ In effetti si potrebbe definire una torta svuota-dispensa:)

    Giovanna@ Ti ringrazio di cuore

    Blueberry@ Si, niente niente farina, e ti puoi sbizzarire con i diversi tipi di pane da grattugiare!

    Natalia@ Grazie, sei un'amica, per ora solo virtuale, ma ti sento tanto tanto vicina!

    Elisa@ Il pane grattugiato rimane per molto tempo nella dispensa, perchè poi lo si utilizza soprattutto per panare, ma questa torta vedrai sarà una rivelazione!

    Simo@ Buongustaia:)

    RispondiElimina
  15. se lo dici tu elga nn possiamo che fidarci...adoro le torte rustiche e profumate come questa!!hai utilizzato il pane grattuguato in busta elga oppure l'hai triatato tu???mi piace la voglio assolutamente provare!!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  16. che torta!!Decisamente rustica e buonissima!:)

    RispondiElimina
  17. Imma@ Tritao io con le mie manine :))

    RispondiElimina
  18. Ciao! Volevo dirti che questa torta sembra essere davvero deliziosa, perfetta per questa gornata fresca e piovosa!!
    Ma posso usare anche il panne secco che uso per fare solitamente il pan grattato?

    RispondiElimina
  19. Mi fido eccome, e mi ispira molto mangiarla fredda come suggerisci....grazie dell'ennesima bellissima ricetta.

    RispondiElimina
  20. eh mo vediamo se ti ringraziamo...che magari una la mangia tutta ,e quella va sui finachi, poi grazie non te lo dice:DDD
    sai ch escherzo!bravissima sempre

    RispondiElimina
  21. amaretti e cioccolato! mi ispira già dagli ingredienti!!! :-D

    RispondiElimina
  22. Oddio che cosa stupenda :-)
    Già ho fame ancora leggo di questo dolce... grazie per la ricetta!
    A presto

    RispondiElimina
  23. Elegantissima con il nastro colorato :-)

    RispondiElimina
  24. Bellissime le foto di questa torta ,ha un aspetto cosi rustico e poi con il cioccolato,deve essere di un buonooo!!Un bacione.

    RispondiElimina
  25. Ti ringrazierei ancora di più,se ne potessi assaggiare un pò della tua :-)

    RispondiElimina
  26. Splendida, bellissima, sarà il suo aspetto "rude" e deciso ma la trovo perfetta!

    RispondiElimina
  27. o mamma mia, sotto l'aspetto da santarellina vestita da Brigitte Bardot questa torta e' una bomba!!
    Oggi pomeriggio butto la bilancia dalla finestra :)

    Scherzo, invece devo trovare un po' di persone con cui dividere le calorie e annientare i sensi di colpa :)
    Bacio!

    RispondiElimina
  28. Io già ti ringrazio per la foto adorabile e per il consiglio. Da provare! Buon fine settimana

    RispondiElimina
  29. corro subito a prendere gli ingredienti.Poi se viene bella e buona come la tua la posto sul mio blog...e invito i lettori (pochi ma buoni) a venire a sbirciare la ricetta sul tuo sito.

    grazie
    bravissima come sempre.

    chiara

    RispondiElimina
  30. che buona questa torta!!! è molto particolare! la proverò di sicuro.
    hai un blog davvero grandioso.
    ciao alla prossima!! passa a trovarci
    Pina

    RispondiElimina
  31. Quando su blogger guardo il tuo blog mi si aprono sempre delle foto meravigliose ed invitantissime. Sei sempre bravissima.
    Bacioni

    RispondiElimina
  32. Vedendo la foto di questa torta assomiglia tanto alla sbrisolona che si faceva dalle nostre parti.
    Ciaooooo
    Claudia

    RispondiElimina
  33. eLGA L'HO FATTA! B U O N I S S I M A...la inserirò nel mio blog invitando i lettori a visitare il tuo meraviglioso blog per la ricetta :)

    RispondiElimina
  34. Che bella... me la segno perchè è assolutamente nelle mie corde!!!...adoro gli amaretti e poi il tocco rustico del pan grattato!!! grande ricettina!

    RispondiElimina
  35. dev'essere divina questa torta!! devo provarla devo provarla!

    RispondiElimina
  36. Oggi ho fatto la tua torta e devo dire che è buonissima.... apprezzata anche dal consorte piuttosto critico (!). Ho fatto delle piccole varianti in quanto non avendo la panna l'ho sostituita con il latte. Ho aggiunto un poco di burro e per quanto riguarda i biscotti agli amaretti ho aggiunto i digestive per arrivare al peso. Mi piace il tuo blog e tu sei molto, molto brava!
    Maria

    RispondiElimina
  37. Maria, quando assaggiai questo dolce per la prima volta me ne sono proprio innamorata. Provala anche nella versione con panna, sentirai che consistenza!

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari