TORTA DI MELE -THE ULTIMATE VERSION

Torta di mele




Oggi rimango decisamente sul tradizionale con una semplice torta di mele.
Cucina tradizionale, cucina semplice, legata alla terra all'infanzia, all'autunno e alle prime merende con una tazza di tè e magari qualche amico e una partita di carte.
Sembra facile, vero?
E invece dietro alle mie ripetute torte di mele, ci sono anni di duro lavoro di ricerca e sperimentazione, perchè io, non sarò mai capace di riprodurre la mitica e irripetibile torta di mele ...non della mamma..eh no, troppo facile, ma di Marzia, un'amica che una volta fece l'errore di regalarci questa sua creatura, vincendo lo scettro di "Best of"...
Ma quale blog???
Ma quale foodblogger? Io la torta di mele così buona non sono capace!
Ma che ci sarà mai dentro questa torta? Uova, zucchero, farina e mele, dico io!
Si, ma ragazzi..quali mele e quante? La ricetta dice due o tre, ma quella torta era praticamente solo mele e niente più..una delizia.
Questa che vi presento, ho decretato essere la mia ultima prova, THE ULTIMATE version, e se piace ok, se non piace, fate vobis, il mio impegno io ce l'ho messo!
Abbandonate torte di mele morbidissime e crostate con fettine di mele, ecco questa soffice alternativa, arricchita da uvetta di Corinto, con mele dolcissime, olio, zucchero, uova e farina.
Niente di più semplice.
Ingredienti:
4 mele gialle
300 gr di farina
2 uova
1 busta di lievito per dolci
3 cucchiai di zucchero
scorza grattugiata di un limone non trattato
1 bicchiere di latte
90 ml di olio d'oliva
uvetta reidratata a piacere
Lavate, sbucciate e tagliate le mele a tocchetti. In una terrina mescolate tutti gli ingredienti.
Imburrare una teglia 22 cm a cerniera, infornare a 180° per 25-30 minuti.
Potete porre dei fiocchetti di burro e qualche cucchiaino di zucchero sulla torta a metà cottura e alla fine spolverare con zucchero a velo.
Ecco la torta in tutta la sua semplicità per un week end easy!

Commenti

  1. Ciao Elga,
    adoro le torte di mele in questo periodo dell'anno, mi ricordano così tanto l'infanzia, le nonne, nonchè le mie prime torte cucinate da ragazza. Proverò anche questa.
    Un abbraccio, buon week end.
    Elena

    RispondiElimina
  2. ohhh domani setaccio Castroni e guai se non viene fuori l'uvetta di COrinto :)

    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  3. io non ci credo ceh sarà la tua ultima versione:D

    RispondiElimina
  4. è stupenda...chissà che ottimo sapore...bravissima!

    RispondiElimina
  5. Le cose più semplici a volte sono le migliori...Bella la ricetta di questa torta. Me la sono segnata... Che diventi anche la mia torta di mele definitiva ;-)?!?Un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao Elga!
    Hai scritto qualcosa di davvero saggio credo che tutti siamo alla ricerca della torta di mele perduta... Dell'infanzia.
    Chissà come faceva mia nonna a farla così!
    Ma tralasciamo questo. La tua sembra buonissima ma sono sicura che non ti fermerai qui con gli esperimenti

    RispondiElimina
  7. sono quelle che preferisco in questo momento ne faro' una proprio domani per la cena dalla suocera, si lo so' queste torte sono adatte per la colazione ma che fà a me piace sempre :)

    versione da provare la tua^^

    RispondiElimina
  8. Come la torta della nonna mai! Disse mia madre quando volevo imitare la mia dolce nonna!!!!!
    Forse è semplicemente un fattore psicologico...
    cmq brava questa torta è fantastica!!!

    RispondiElimina
  9. buonissima, io non mi stancherei mai di torte con le mele..
    bellissima preparazione, brava brava

    RispondiElimina
  10. ma quanto e' bella questa torta di mele????????

    buon weekend

    RispondiElimina
  11. ciao!!!è la prima volta che ti scrivo...sei bravissima!!!anche io sono anni che provo ricette di torte di mele ma ancora non riesco a trovare quella che mi soddisfa del tutto!!!Proverò senz'altro la tua!!!!

    RispondiElimina
  12. La torta di mele é tra le intramontabili ma si riesce sempre a cambiarla in mille modi. Tutti sempre deliziosi! Ma non sarebbe più facile chiedere la ricetta all'amica che ve l'ha fatta mangiare?? Comuqnue sia con l'aggiunta delle uvette, magari imbevute di rhum, deve essere molto buona. Buon week-end cara!!

    RispondiElimina
  13. eh si! si sà ognuno ha la sua versione preferita di torta di mele! la tua è moooooolto invitante;)

    RispondiElimina
  14. Elga, non puoi immaginare quanto io ti capisca.
    Adoro le torte di mele e sono anni che faccio una ricerca ed uno studio spasmodici

    RispondiElimina
  15. Questa é una signora torta di mele, é LA torta di mele...Baci, Simonetta

    RispondiElimina
  16. il bello della torta di mele è che ognuno ha una ricetta diversa, che ogni volta che l'assaggi ti sembra più buona dell'ultima che hai mangiato, ma sopratutto che... c'è sempre spazio in agenda per una ricetta in piu'!!
    bacione e buon week-end! ale

    RispondiElimina
  17. Ne ho postate due di seguito ultimamente! diverse tra loro, ma buone entrambe! Quindi questa me la sono gia' copiata poiché anche per me la torta di mele è buonissima e confortantissima!
    ciao, grazie della ricetta!
    sissa

    RispondiElimina
  18. La torta di mele è davvero una preparazione speciale... quante versioni, quanti ricordi, quanti esperimenti... eppure difficilmente delude! Semplice ma deliziosa la tua :)
    Agnese

    RispondiElimina
  19. Per me la torta di mele "é" la Torta per definizione, quella che associ all'infanzia e ai sapori rassicuranti della cucina della nonna...Verissimo: ogni famiglia ha la sua versione e questa è una delle cose che mi picciono di più della cucina, che è una parte importante della nostra vita/storia. E domani pomeriggio...torta di mele!
    un saluto
    simona

    RispondiElimina
  20. Non ci si stanca mai di torta di mele...anche io ne ho provate di versioni, non riesco mai a trovare la definitiva.....sono tutte strabuone!
    Buon fine settimana, baci

    RispondiElimina
  21. Siamo già arrivati alle torte di mele! Evvai!!
    Questa versione estremamente semplice, ma soffice e gustosa e decisamente la migliore di tutte!
    Ci hai riservato la solita fetta vero?!
    baci baci

    RispondiElimina
  22. Ciao Elga! Il tuo blog è sempre più splendido. Hai ragione, la torta di mele è uno di quei dolci apparentemente semplice eppure con una resa molto diversa a seconda della ricetta. Che soddisfazione arrivare alla "ultimate version". Un abbraccio, Cat

    RispondiElimina
  23. Se dici che è così vicina a quella mitica la copio subito,anch'io adoro le torte di mele, ti farò sapere.
    Baci

    RispondiElimina
  24. anche per me le mele sono il frutto proibito. non resisto non resisto. ne ho provate tante ma alla fine, vista la quantità che mangio, faccio sempre quella più daietmod. credo che ogni ora della giornata potrebbe avere la torta di mele ideale. quella delle 7 per la colazione...quella delle 10 merenda...quella del fine pasto...

    RispondiElimina
  25. Per le torte di mele mi affido sempre a mia madre che negli anni ne ha sperimentate e collaudate alcune eccezionali. Anche noi abbiamo sempre usato l'uvetta di Corinto. Delizia.
    Ma una soffice soffice come questa non c'è l'ha nel suo repertorio.
    Baci e buon weekend

    RispondiElimina
  26. :)
    semplicemente splendida :)

    RispondiElimina
  27. La torta di mele che ho in testa io è una chimera..ma mi sa che si avvicina moltissimo a quella che hai fatto tu!Quanto sono buone ste torte!baci

    RispondiElimina
  28. perché ero convinta di aver già commentato questo post?
    vabbé, sono impazzita.
    ricominciamo da capo...
    questa torta mi ispira molto, è di quelle che piacciono a me, lo sento.

    una domandina tremendina: ma se io uso l'uvetta normale è passibile di tre mesi di galera?

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari