APERITIVO : ZUPPA DI ZUCCA

AperitivoZuppa di zucca

Solitamente quando pensiamo ad un aperitivo la mente corre a qualcosa di piccolo, un finger food, magari freddo o caldo, ma da sgranocchiare, per accompagnare il vino.
Ho voluto provare a servire un antipasto insolito, da gustare con il cucchiaio, per preparare la pancia, scaldandola, alle portate principali.

Questo è il periodo della zucca, particolarmente buona quest autunno. Asciutta e saporita deve ringraziare la lunga estate calda che ci ha appena lasciato, rendendola adatta a tutte le preparzioni.
Abitualmente la zucca vine condita con le spezie più adatte a lei, come la noce moscata, lo zenzero o addirittura la vaniglia, come avevo fatto qui. Questa volta sono il pepe e il peperoncino ad accostarsi alla sua dolcezza, ma non in maniera sgarbata, tutt'altro.
Al primo assaggio si avverte la rotondità della zucca, la sua dolcezza naturale, per lasciare poi spazio a sapori piccanti e vivi, che invogliano ad essere stemperati con un calice fresco di vino.

A proposito di questo, convinta che il "dovere" di una foodblogger, sia quello di divulgare un prodotto eccezionale, quando lo incontra, vi propongo un vino eccellente, che proviene da terre umbre, Orvieto nello specifico.
La cantina Neri, coltiva vitigni da decenni, per lo più a bacca bianca (Grechetto, Chardonnay, Sauvignon, Trebbiano), e a bacca rossa (Merlot, Sangiovese, Pinot nero).
Ho gustato uno di questi vini, il Bianco dei Neri Chardonnay e Sauvignon, durante il pranzo al Caffè di Perugia, anzi meglio dire che una bottiglia sicuramente l'ho apprezzata da sola!
Un vino ripeto di livello, dal profumo intenso, con note agrumate e floreali. Servito fresco delizia il palato e accompagna il pasto esaltandolo. Sono rimasta conquistata da questa Azienda vinicola che lascia trasparire la passione per il lavoro, che lascia invecchiare i suoi vini in barriques e bottiglia, in antiche grotte scavate nel tufo in periodo etrusco, al riparo dalla luce e a temperatura ed umidità costante. Nel silenzio.

Un vino che ho accostato a questa zuppa, ottenendo un risultato memorabile. La sua freschezza e la sua profumazione, rendono questo antipasto caldo, il re della tavola.

Per la zuppa:
1 zucca violina, tagliata a pezzi e sbucciata di circa 1,5 kg
1 cipollotto
brodo vegetale (preparato con carota, sedano e prezzemolo)
pepe nero
peperoncino
sale
olio extravergine di oliva
Lavare la zucca e cuocerla al vapore finchè non diviene tenera.
In una pentola scaldare l'olio, circa due cucchiai e farvi rosolare delicatamente il cipollotto tagliato fine, compresa la parte verde del gambo.
Unire la zucca, mescolare, e aggiungere 1 litro di brodo vegetale. Regolare di sale, pepe abbondante e peperoncino.
Coprire e lasciare cuocere per un'ora a fiamma dolce.
Con l'aiuto di un frullatore ad immersione, io ho utilizzato il Braun Minipimer Cordless(comodissimo per frullare direttamente in pentola), frullare la zuppa rendendola vellutata ed omogenea.
Disporre piccole quantità di zuppa bollente in piccoli bicchieri o coppette e servire.

Commenti

  1. oggi siamo sintonizzate sulla crema di zucca!
    e come non essere sintonizzate sul bianco dei neri? mamma che buono!!!

    RispondiElimina
  2. Un'idea orginale che a me piace molto, prima o poi la proporrò anche a qualche cena con amici, magari proprio con questa tua splendida ricetta :)

    RispondiElimina
  3. che meraviglia....e poi io AMO la zucca con tutta me stessa! brava

    RispondiElimina
  4. Elena@ Sappimi dire cosa ne pensi!
    Francesca@ Grazie tesoro! Quello che ho amato di questa zuppa è la sua naturalità, il suo legame con il periodo stagionale, una goduria!

    RispondiElimina
  5. che bella Elga!!!!!!! una foto meravigliosa :D
    Tanti baci

    RispondiElimina
  6. in questo periodo scaldare la pancia diventa essenziale...un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Niente male l'idea di servirla come aperitivo!

    RispondiElimina
  8. Un aperitivo così è una coccola a cui non avevo ancora pensato! Quest'idea mi piace moltissimo e la proporrò di sicuro

    RispondiElimina
  9. che foto spettacolare!!

    la zuppa e' sublime

    RispondiElimina
  10. La zucca è coccolosa per natura.
    Mandi

    RispondiElimina
  11. hai ragione: anche io spesso servo ciotoline di zucca come aperitivo, e funziona sempre bene ; )

    RispondiElimina
  12. La zuppa è fantastica ma la foto è una vera meraviglia...

    RispondiElimina
  13. anche io preferisco questo tipo di aperitivi un po' più 'corposi'
    ottimo suggerimento accompagnarlo con un buon bicchiere di vino :D

    RispondiElimina
  14. adoro la zucca soprattutto in zuppe, vellutate e minestre varie. questa tua ha davvero un'aspetto splendido...

    RispondiElimina
  15. Non ho mai pensato a una zuppa come aperitivo, se si esclude il gazpacho estivo, è un ottimo modo per "stupire" i propri ospiti!

    RispondiElimina
  16. questa zuppa elga mi fa venire fame anche se ho finito adesso la mia colazione...complimenti per l idea
    lia

    RispondiElimina

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Post più popolari