CHEESECAKE di LEILA LINDHOLM

Cheesecake L. Lindholn





Leila Lindholm è stata una mia recente scoperta durante una sosta nella mia libreria preferita. In cerca di qualcosa di calmante e stimolante al tempo stesso, mi sono imbattutta in colei che viene paragonata a Martha Stewart e Nigella in terra svedese, ovvero un'icona della cucina golosa che spazia dai muffin e cupcakes a lievitati dolci e salati irresistibili.
Il libro, "Pane,dolci e biscotti" è curato e ha delle fotografie meravigliose.
Ci si mette poi l'organizzare una cena americana per il compleanno di un'amica e la degna conclusione dopo hot dogs e patatine fritte non è altro che la sua New York Cheesecake, anche se sprovvista di copertura, come invece a me risulta dovrebbe esserci in questa torta.
Comunque, la miglior cheesecake che io abbia mai mangiato! La sua consistenza è velluto e nappa la bocca di dolcezza. Non smetteresti mai di mangiarla e guardi gli ultimi pezzetti con tristezza..credetemi!
Ingredienti:
Per il fondo
300 gr di biscotti secchi
150 gr di burro fuso

Farcitura
600 gr di formaggio fresco e cremoso
250 ml di panna acida
90 gr di zucchero
50 gr di amido di mais
2 cucchiaini di zucchero vanigliato
3 uova
100 ml di panna fresca
200 gr di cioccolato bianco
80 gr di frutti di bosco misti

Macinare finemente i biscotti e mescolare le briciole con il burro fuso. Pressare il composto sul fondo di una tortiera 24 cm a cerniera.
Cuocere in forno a 180° per 10 minuti e lasciare raffreddare.

Sbattere il formaggio e la panna acida fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungervi lo zucchero, l'amido di mais el o zucchero vanigliato. Mescolare.
Far fondere il cioccolato a bagnomaria.
Incorporare le uova leggermente sbattute e una alla volta alla panna fresca in un'altra terrina.
Versare il composto in quello al formaggio e in ultimo aggiungere il cioccolato bianco fuso.
Rovesciare la farcitura sul fondo di biscotti e decorare con i frutti di bosco.
Infornare a 180° per 40 minuti.

Particolare fetta

50 semi di papavero:

alessandra (raravis) ha detto...

Un saluto e un mega complimento ultra di corsa: sto uscendo a cercare l'opera omnia di Madame Lindholm, di cui fino a pochi minuti fa ignoravo l'esistenza. Ma ora che leggo della Martha Stewart svedese, vedo la tua cheesecake e apprendo che è la migliore che tu abbia mai mangiato, secondo te posso continuare a farne a meno, come se niente fosse??? :-)
buona giornata
ale

Luciana ha detto...

Ciao cara, lo sai che mi hai incuriosita?? quasi quasi cerco questo libro...comunque io mi sono affacciata da poco al meraviglioso mondo delle cheesecake, e questa ricetta è sicuramente da annoverare tra quelle non ancora provate!!! ne parli talmente tanto bene che mi hai fatto venire una vogliaaaa...complimenti e buona giornata...un bacione

Alex ha detto...

L'ho sempre solo intravista sulle copertine dei libri in rete, ma non ho mai approfondito. Se dici che è il cheesecake più buono mai provato, allora tocca farlo. E ora arrivano tutti i buoni frutti di bosco.
È uno di quei libri che ti fanno venir voglia di provare tutto? Lo consiglieresti in ogni caso? Così ordino anche questo (dopo che Juls mi ha consigliato un altro libro che devo assolutamente avere) :-)
Un bacione
A.

enza ha detto...

leggere il tuo commento e poi gli ingredienti è un piacere.
ce l'ho ce l'ho ce l'ho....

Elga ha detto...

Alessandra@ Ho deciso che voglio diventare come lei, mi è piaciuto troppo il suo libro!

Luciana@ se è da poco che ti coccoli con le cheesecake, è necessario provare subito la migliore, a parere mio, sempre!

Alex@ E' un libro ricco di fotografie scattate in un giardino, con piatti, alzatine, teglie, ferro battuto e tanti dolcetti golosissimi!
Le ricette che seguono sul pane lasciano un pò perplessa perchè utilizza molto lievito e poco tempo di lievitazione, e in certi punti rimane un pò approssimativo ma diciamo che l'estetica delle foto, il tipo di impaginazione e i suggerimenti che da, mi sono piaciuti ed è un libro che sfoglio tutti i giorni!! Nessuna ricetta memorabile, tranne forse delle schiacciatine alla vaniglia che voglio assolutamente provare!!

Aurelia ha detto...

Non conosco la signora in questione, ma sicuramente a breve, farò la conoscenza di questo cheesecake...
Se poi dici, che è il migliore che tu abbia mai mangiato, ci credo ciecamente, e vado alla ricerca degli ingredienti che mi mancano.
Bravissima

Milena ha detto...

Un vero viaggio istruttivo, la visita da te questa mattina .......

Damiana ha detto...

Vale la pena andare alla ricerca di questo libro,della sua autrice non ne vaevo mai sentito parlare.Ma se le sue ricette sono super golose come questa, allora grazie per avermela fatta conoscere!Tu l'hai eseguita alla perfezione.A presto e buona giornata!

Ambra ha detto...

Davvero una meraviglia per gli occhi e immagino anche per la gola, il libro si aggiungeai mille altri nella lista dei miei desideri!Una buona giornata!

Castagna ha detto...

Ora vado subito a vedere il libro. Hai descritto la torta in un modo che mi ha subito messo una curiosità tremenda addosso!Credo valga la pena provarla anche se non è certo la più leggera tra le cheesecake! ;-)

Gloria ha detto...

Questa cheesecake ha un aspetto perfetto! Secondo te si ottiene un buon risultato anche usando la ricotta al posto per formaggio cremoso?

Alem ha detto...

voglio assolutamente quel libro!!!
ma subito!!!!

Genny G. ha detto...

lga cara, lo sai che giusto ieri avevo promeso che non avrei più acqusitato un libro di cucina per almeno due mesi?? ecco...appunto....ora già mi prudono le mani ....mannaggia a te:DDDDD

Babs ha detto...

che favola elga..... alla ricerca del libro perchè ormai mi hai incuriosito! :-) buona giornata

Meg ha detto...

Dala tua descrizione ne vorrei subito una fetta!!!ci proverò di sicuro, anche solo a vederla fa gola.
Ciao! Meg

Cris ha detto...

e va be ora mi tocca provarla! e facciamo sto sforzo!:D
Mi metterò anche alla ricerca del libro, ne hai parlato talmente bene che non posso evitare|Sono sempre alla ricerca di ricette nuove, grazie!

Onde99 ha detto...

Adesso mi hai incuriosita: ho sbirciato sul sito e ho intravisto le foto di una donna paffutella, che mangia con appetito. Adoro le donne paffutelle che mangiano con appetito, penso a Trish Deseine, ovviamente, non alla Moroni: sono simpatiche e scrivono di cucina magistralmente. Anch'io avevo preparato il NY Cheesecake, con la ricetta di Buon Appetito America, ma anche questa versione mi tenta moltissimo!

manuela e silvia ha detto...

Ciao!Complimenti davvero...andiamo subitissimo a sbirciare anche noi!
fantastica questa cheesecake: cioccolato bianco e frutta..cosa si può volere di più?!
Soffice e davvero dolcissima! si si..ci piace!!
un bacione

Daisy ha detto...

Ma che meraviglia....
Io ho solo un problema non posso mangiare la panna..devo trovare un'alternativa!!!!!
un abbraccio
de

Nepitella ha detto...

Ma che bello questo libro!!! e che buona questa cheesecake. Mi sa che dovrò ordinarlo se dici che ne vale la pena :-) anche perchè nella mia città trovo veramente poche cose in libreria...
Buona giornata

Lilly ha detto...

Che meraviglia!Arriva il caldo(forse), e inizia la staggione dei cheese cake.Almeno per me.Grazie per questo meraviglioso dolce!

Simo ha detto...

Elga...il tuo cheesecake è da urlo, proprio la versione che prediligo. E che dire di quel libro.....lo voglioooooooooooo
Baci cara
Tutto bene?

Alice ha detto...

effettivamente ha un aspetto favoloso...poi quando mi metti cioccolato bianco e frutti di bosco impazzisco!

Fabiana ha detto...

è bellissima.. e mi sembra di sentirne il sapore.. sarà l’immaginazione e l’acquolina.... un bacio

Giuky ha detto...

bellissima la tua cheesecake!!:)
come ogni tua preparazione!:)
bravissima..:)

Serena ha detto...

Ma che goduria questa cheesecake!!! Beh, se la cuoca da cui hai tratto la ricetta è l'erede di Nigella e Martha Stewart, come si fa a non amarla??
Un abbraccio

Oxana ha detto...

Non la conoscevo!! Grazie Elga!Bella e buona torta!! Proprio bella!

carlotta ha detto...

una cosa è certa: ti è venuta troppo bene! è bellissima! e dalla fetta si vede un composto perfettamente compatto, liscio... mmm! da provare assolutamente!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

be elga cosa vuoi che commenti....la mia passioen per i cheesecake è cosa risaputa quindi nn posso che scriverti che lo trovo straordinario!!!!un bacione imma
p.s. se ti va puoi partecipare al mio contest con questa cheescake...baci

Acquolina ha detto...

allora è da provare sicuramente!!!

Forchettina Irriverente ha detto...

Non sono un'amante accanita dei cheesecake .. ma questo mi ha impressionato !! Vorrà ben dire qualcosa ... Manu

FairySkull ha detto...

elga è meravigliosa, complimenti davvero!

Dodò ha detto...

Non conoscevo questa donna, ma ora sono incuriosita e vado a curiosare, anche se la cheesecake parla da sola e non ha bisogno di altre presentazioni!
Dora

CarlottaD ha detto...

Ovviamente mi toccherà comprare il libro...mannaggia la pupazza!

Lydia ha detto...

Spiegatemi perchè a me i cheesecake vengono sempre una roba gnucca ed immangiabile??? Perchè? Perchè?

Cat ha detto...

Ciao Elga, che formaggio hai usato? Un abbraccio, Cat

terry ha detto...

CArinissimo il new look qui!:)
stupenda sta cheesecake...mi son segnata il libro!
tks per le belle e golose idee!

Las ha detto...

L'ho fatto! e' li che mi aspetta per cena, il profumo dei frutti di bosco e fantastico. Quasi quasi salto la cena e passo subito al dolce. Grazie per la ricetta, Las

Juls ha detto...

ok ok, sei stata convincente... ora ci penso ma cred che non passerà troppo tempo prima che lo compri!
Mi hai convinta con la tua descrizione dell'atmosfera del libro e con questo cheesecake, che se è il più buono mai mangiato.. va provato!
baci e buon fine settimana!

la Susina ha detto...

bella è bella e sono sicura che deve anche essere a dir poco eccelsa .. non conoscevo Leila Lindholm, grazie della piacevole scoperta, se la trovo in libreria l'arraffo subito ...

Lady Boheme ha detto...

Che meravigliosa cheesecake! Complimenti

Patricia ha detto...

Pensavo prorio di fare un cheese cake... proverò questo:)
A presto
Patricia

Elga ha detto...

Cat@ Alla velocità della luce, Philadelphia;)
Scusa il ritardo, ho acceso il pc adesso da giovedi

Ago ha detto...

Elga è magnifico questo cheesecake!!! Tanto magnifico che...ho ordinato il libro :-D
Piuttosto, per tutte coloro che fossero interessate, su BOL c'è il 20% di sconto proprio su questo titolo!
Grazie per tutte le preziose informazioni e per questo bellissimo cheesecake!
Un bacione
Ago

Claudia ha detto...

...mi facisti veniri pitittu
:D
*

piroulie ha detto...

che meraviglia... appena ho aperto il blog la salivazione è aumentata....... splendidi questi cheesecake!!!!
Vi mando la mia nuova forma di pane, o di brioche, spero che vi piaccia tanto quanto gli altri
http://piroulie.canalblog.com/archives/2010/05/23/17066643.html

Tamara ha detto...

Ciao Elga, prima di tutto ti faccio i complimenti per il blog,è bellissimo!
Anch'io ho lo stesso libro di Leila Lindholm, lo trovo davvero stupendo e ho notato che spesso nelle sue ricette usa formaggio di latte cagliato. C'è anche in questo cheesecake e ho notato che tu al suo posto hai usato panna acida. Secondo te questo formaggio è l'equivalente dei fiocchi di latte? Ho notato che la panna acida è anch'essa presente in altre ricette col nome di creme fraiche, quindi mi chiedevo perchè avessi usato quest'ultima al posto del formaggio. Grazie. Tamara

Ah, hai provato altre ricette della stessa autrice? Io ancora no perchè ho il libro da poco tempo.

Elga ha detto...

Tamara grazie mille per il tuo passaggio!
Il fatto è che i fiocchi di latte in cottura diventano duri, quindi mi sembra strano che possano essere gli stessi perchè rovinerebbero la consistenza del dolce. La panna acida ormai è facilmente reperibile ovunque o la puoi fare in casa aggiungendo limone alla panna.
Ho provato delle altre ricette, e presto posterò le focaccine salate,
un bacio a presto

Tamara ha detto...

Grazie a te Elga per la pronta risposta che mi ha dato appena tornata dalle vacanze:-)e complimenti per lo splendido blog, ti seguirò spesso!

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTI SEI BRAVISSIMA,MA DIMMI COME FORMAGGIO CREMOSO INTENDI IL PHILADELPHIA O ALTRO?

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs