PESCHE AL FORNO AL PEPE LUNGO E ACQUA DI ROSE, CENA MITTLE ASIAN STYLE 2° APPUNTAMENTO

Pesche al forno con pepe lungo e acqua di rose




Salto subito al dessert, è vero, ma lo faccio perchè questo piatto di dolcissime pesche è perfetto per essere gustato anche al di fuori di una cena a tema. Adesso le pesche riusciamo a trovarle abbondanti e profumate al mercato, e a buon prezzo, quindi aproffittiamone per farne una bella scorpacciata!
La rosa e la sua profumazione sono onnipresenti nella cultura mediorentale, sia nelle abitudini e rituali quotidiani, dove l'acqua viene profumata con i petali per le abluzioni, o ancora i petali stessi utilizzati per decorazione su tessili della casa, che nella cucina, dove l'acqua di rose riveste un ruolo importante nelle bevande e nei dolci, donando una profumazione caratteristica e inconfondibile ai piatti.

Pesche


Tenendo in mano alcune pesche sode e profumatissime, ho pensato di cuocerle al forno per gustarle impregnate del loro succo caramellato, magari aggiungendo qualche ingrediente che ne esaltasse il sapore.
Nasce così il connubio pesche cotte, pepe lungo (originiario di Giava, quindi infiltrato) e l'acqua di rose. Meravigliose.

Pesche



Ingredienti
:
Pesche nettarine e /o di altra varietà
50 gr di amaretti
zucchero semolato
pepe lungo
acqua di rose
succo di un limone
Con un coltello affilato a lama liscia incidete la polpa delle pesche dal picciolo alla base, ruotate le due metà finchè non si separeranno di netto. Privatele del nocciolo e raschiate la polpa dove alloggiava. Sistemare le pesche su una teglia da forno rivestita di carta forno.
Preparare la farcia tritando gli amaretti finemente. Mescolarvi un cucchiaio abbondante di acqua di rose. Farcire le pesche, cospargere con alcuni cucchiai di zucchero e irrorarle con il succo di limone. Infine spolverare con il pepe lungo grattugiato direttamente sulle pesche.
Infornare a 180 per 30 minuti. Irrorate le pesche con il sugo di cottura e servite.


Pesca al forno


Per preparare l'acqua di rose in casa avete due possibilità: Utilizzare il fresco o l'essiccato.
Per il fresco vige la regola ferrea e inviolabile dei petali bio, ovvero non contaminati da pesticidi.
Se non riuscite a reperirne "sani" optate per le roselline essiccate, la preparazione qui.
Con il fresco vi rimando alla sua ricetta, perfetta.

23 semi di papavero:

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Che voglia di pesche e di estate che mi ha messo questo post, poi con l'acqua di rose...profumo di coccole da hammam...devo aspettare ancora un po' da queste parti, iniziano a esserci le prime ma hanno prezzi da gioielliere e lo sguardo tristo..sicché archivio e aspetto. Baci dal sud

Mariluna ha detto...

...e come se ne avessi fiutato il profumo, volevo essere la prima a dirti che sono fantastiche :))
le foto stupende, invogliano tanto all'acqusto immediato e l'esecuzione di questo dessert profumatissimo^^

Mariluna ha detto...

:p seconda, fa lo stesso no?

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mi piacciono tantissimo entrambe le proposte golse e saporite..queste pesche poi...mi sembra di sentirne il profumo!!!!baci imma

Anonimo ha detto...

SLURP !!! FANTASTICHE LE PESCE. ROBERTO

ViaggiandoMangiando ha detto...

gnammy! fresche come gusto e deliziose con l'amaretto!

arabafelice ha detto...

Che bello il profumo esotico che hai dato loro :-)

la sissa ha detto...

Non so dove ...peschi... tutte queste idee così originali! Meravigliose.
Ciao
Sissa

MMM ha detto...

idea originale e risultato perfetto!!complimenti=)


www.modemuffins.blogspot.com

alessandra (raravis) ha detto...

sto svenendo...:-)
ale

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Ciao Elga!
Hai ragione quando è stagione di pesche io mi faccio sempre delle bellissime scorpacciate, non ho mai provato la versione ripiena come la suggerisci tu. Mi piace la trovata di usarle come chiudipasto per una cena etnica.
Buon fine settimana

Edda ha detto...

Potrei scrivere la stessa cosa che hai detto a me. Sto' sognando davanti a queste pesche :-) Baci

Elga ha detto...

Glu@ Esatto proprio un dessert da hammam ;)

Patty@ Grazie, sono felice che ti piacciano!

Imma@ Erano profumatissime e forse è arrivato fino a Napoli!

Roberto ;)

Viaggiando mangiando@Ero indecisa tra amaretto e cioccolato, ma ha vinto la mandorla!

Araba@ E se lo dici tu ;)

Sissa@ Grazie! Simpaticissima;)

MMM Grazie ragazze!

Ale@ Noooo che poi non mi scrivi la quarta puntata!!!!

Elisa@Le trovo perfette anche io, anche perchè trovare il dolce giusto per una cena etnica non è semplice, e la frutta in questo caso risolve il problema!

Edda@ Ti adoro ancora di più!

( parentesiculinaria ) ha detto...

WoooW! Io ADORO il pepe (anche se il lungo mi manca...) ma mai ho pensato di mettelro nell frutta finora! Che bella idea!! Mi sfrullano ora tutta una serie di abbinamenti. MI hai aperto un portone!

l'albero della carambola ha detto...

Ho fatto anch'io di recente le pesche ripiene di amaretti ma...decisamente più tradizionali! Ottima idea quella del pepe, da provare assolutamente...non conoscevo il pepe lungo...che bello, c'è sempre da imparare!
simona

Baldassare ha detto...

Io oramai utilizzo dolo pepe lungo, specie per i dolci non riesco a farne a meno!

terry ha detto...

una versione aromatica che mi intriga molto!!! già le amo classice le pesche con gli amaretti...queste mi sa inebraino anche il naso oltre che il palato!

Milena ha detto...

Deliziose e ricche di profumi :))

manuela e silvia ha detto...

Un'idea semplice e deliziosa questa: serve davvero molto poco per ottenere un dessert diverso e alla fin fine leggero!
un bacione

Babs ha detto...

ciao elga!!!!!!
son basita! quante belle ricette mi sono persa ultimamente????
vado a recuperare!
ciao :-)

Massaia Canterina ha detto...

Che belle queste pesche! E che idea sfiziosissima! Sembra davvero di sentirne il profumo!
A presto!
Elisa

Alisa ha detto...

Yum!This looks so delicious.I saw your blog from tastespotting and I like what you have here.if you won't mind I'd love to guide Foodista readers to this post.Just add the foodista widget to the end of this post and it's all set, Thanks!

SUNFLOWERS8 ha detto...

uuuuhhhh che voglia di provare questa ricetta così estiva, presentata benissimo!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs