VINO, PATATE e MELE ROSSE

Vino,patate e mele rosse



Esatto, se siete dei lettori di romanzi, avrete già intuito che questo è il titolo di un libro di Joanne Harris. Ed è uno di quei libri che mi entrato dentro, anzi all'interno del quale l'autrice è riuscita a trasportarmi con tutti e due i piedi, e l'anima.


Lo conservo ancora sul comodino, nonstante siano passati anni da quando lo lessi la prima volta, e voglio che rimanga li, pronto a disposizione, per rituffarmici dentro appena possibile.

Del libro mi hanno affascinato le atmosfere francesi, la maestria con la quale il vino viene prodotto facendolo fermentare con patate e mele rosse o altri ingredienti, e la bravura della scrittrice nel tessere la trama, per questo ho deciso di portare gli stessi ingredienti in un piatto.




Arista vino patate e mele rosse



Avevo dell'arista succulenta pronta per essere cotta, mancavano solo gli amici di padella. Li ho trovati in vino, patate e mele rosse, cotti distintamente e poi uniti in un piatto meraviglioso.




Arista vino patate e mele rosse 2




Ingredienti:
1,3 kg di arista di maiale
600 gr di patate
3 mele rosse
1/2 bicchiere di rosato
70 gr di burro
1 cucchiaino di zucchero
olio extravergine di oliva
rosmarino
aglio fresco
Iniziamo preparando le patate che andranno lavate, pelate e tagliate in grossi pezzi. Quindi immerse in acqua per perdere l'amido per una mezz'ora abbondante. Asciugarle e friggerel in una padella con olio extravergine di oliva, rosmarino e uno o due spicchi di aglio, che andranno ppi rimossi per evitare che brucino. Le patate non dovranno essere sommerse nell'olio, ma dorarsi nell'olio su tutti i lati.
Scolarle e lasciarle riposare.
Lavare le mele e tagliarle a spicchi. In una padella sciogliere il burro con lo zucchero quindi cuocerevi le mele facendo attenzione a non romperle.
In una casseruola da forno posta sul fuoco far rosolare l'arista di maiale su tutti i lati con un cucchiaio di olio evo.
A questo punto togliere dalla fiamma, aggiungere alla carne, le patate e le mele con il sughetto di burro, irrorare con il vino, salare e pepare.
Infornare a 180°, controllando che la carne non si asciughi troppo, magari aggiungere acqua se necessario. Serviranno una quarantina di minuti.



Mela

Questa ricetta vola dritta dritta da Stefania, per il suo contest "Inventamela", sezione secondi piatti.

32 semi di papavero:

arabafelice ha detto...

Grazie mille, Elga, piatto ricco e succulento!

stefania ha detto...

E' un piatto della tradizione che hai modificato in modo splendido con la presentazione e il contorno, bello e chic una buona giornata !

Luciana ha detto...

In verità non sono proprio quello che si dice una grande lettrice, ma questa ricetta è perfetta e ben abbinata nei sapori!!!! :)

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...

Elga lo adoro quel libro, come tutti quelli di Joanne Harris! Bellissima l'idea che ti ha ispirato per questo piatto, brava davvero! un abbraccio

alessandra (raravis) ha detto...

Pensa che a me il libro non è piaciuto... cosa che invece non posso dire di questo piatto, che è proprio una di quelle robe per cui farei follie, a qualsiasi ora del giorno!
ciao
ale
p.s. provo ad aggiungere un post scriptum, speriamo che lo prenda. Sul blog, stiamo facendo l'elenco dei 1001 libri da leggere assolutamente. Hai voglia di lasciarmi i tuoi "titoli della vita"? ciao
ale

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

prima ho letto il titolo nell'elenco di alessandra, e ho pensato che dovevo leggerlo. ora me lo incarni, è proprio il caso di dire:D , tocca davvero che lo recuperi!:D

fiOrdivanilla ha detto...

che idea! buonissime!
ho appena stampato la ricetta, devo e voglio farle!!

Lauretta and Mary ha detto...

Mamma mia che fame che ci è venuta! il piatto è davvero invitante e il bello è che ci hai fatto venir voglia di andare in libreria! salviamo ricetta e titolo :-) baci

raffy ha detto...

che spettacolo questo piatto, meraviglioso!!! segno subito la ricettaaaaaaa

Valentina ha detto...

Ho l'acquolina in bocca.. Che fame! Domenica, o domenica prossima, di sicuro provo questa ricetta!!
Buona giornata :)

Nepitella ha detto...

C'è posto a tavola per me? avrei proprio un languorino e vista l'ora... baci

Onde99 ha detto...

Pensa che a me, invece, quel romanzo è l'unico di Joanne Harris che non è piaciuto un granché... La storia nel suo insieme mi ha un po' annoiato, ecco, ma ammetto che alcuni passaggi erano incantevoli. Il tuo arrosto, invece, lo promuovo in pieno, nei passaggi e nell'insieme!

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

buon pomeriggio cara...
senti una cosa siccome stasera non ho molta voglia di fare cena che ne dici se passo da te a te cena e gustare sta delizia che hai fatto..?
bravisima e poi le mele buone brava..
ciao da lia

Anonimo ha detto...

Il romanzo l'ho letto l'estate scorsa proprio mentre mi trovavo in Francia. Il tuo arrosto, invece, lo replicherò per il pranzo di domenica!
Un abbraccio
Elena

TATY ha detto...

Bellissimo questo post!!!
Complimetissimi Elga!

carlotta ha detto...

mmmmm acquolina!!!

Mapi ha detto...

Che buono questo arrostino, molto particolare! Complimenti per l'ispirazione! :-p

Alice ha detto...

non conosco quel libro ma mi hai intrigato...lo cerco in giro!
quelle patate hanno un aspetto così tenero e croccante insieme...muoio!

Saretta ha detto...

I tuoi piatto emanano un tal calore, una tale coccolosità Elga...

CoCò ha detto...

Come si può non amare i libri della Harris quello che citi è bellissimo ma ti prego se non l'hai già fatto di leggere anche Cinque quarti d'arancia

Edi ha detto...

Io l'ho scoperto solo quest'estate e leggerlo in Costa Azzura a poi addentrarsi in Provenza è stato davvero emozionante. Meravigliose atmosfere, vive e sospese nel tempo. Profumi, sapori ed emozioni... come solo lei sa immaginare!! Rubo una patata!!

fiordisale ha detto...

ahhhhh sei impagabile, mi hai ricordato la Harris e già mi hai messo nostalgia di quel libro

terry ha detto...

Adoro la harris.. i suoi libri son dentro di me...tutti!!! ...e che meraviglia i suoi due libri di cucina poi!!!
stupendo qquesto secondo, chissà che aromi e sapori!

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Piatto della domenica particolarmente invitante Elga, mi piace l'abbinamento dei sapori tra la carne di maiale le patate e le mele!

Luca and Sabrina ha detto...

Il tuo piatto ha sapori e profumi che amiamo, non abbiamo mai avuto la fortuna di assaggiare un'arista così invitante, ma ora grazie alla tua ricetta possiamo mettervi rimedio!
Bacioni da Sabrina&Luca

Lydia ha detto...

Mi hai messo una grande curiosità con questo libro, vado a studiare

Milen@ ha detto...

Sono l'unica a non averlo letto .....

Ciboulette ha detto...

mi piace tutto di questa ricetta, anche il fatto che le mele siano cotte a parte e poi aggiunte, fatto che dato che il marito non ama la frutta nel salato, mi consentirebbe di ovviare facilmente al problema! E' tanto che non compro l'arista, ma per due dovrei prendere praticamente un pzzo spesso 10 cm, mi vergogno :)
Baci!

pagnottella ha detto...

Non sapevo assolutamente che il vino potesse fermentare con patate e mele...
Gran bella ricetta adoro l'accostamento mele e carne
Baci

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ottima questa ricetta! un piatto in greande stile, elegante e dal sapore raffinato!
bel gioco tra sapori dolci e decisimi! da provare!!
baci baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che bei consigli tesoro e questa ricetta è una di quelle che si dimentica difficilmente.....saporitissima!!baci imma

Fico e Uva ha detto...

Inutile dirti che questo è uno dei miei libri preferiti.,.. quasi quasi lo rileggo!
un bacio cara Elga

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs