SPEZZATINO DI CASTRATO AL DOPPIO MALTO.....ROBA DA UOMINI

Spezzatino di castrato
Cibo per uomini nel senso che questo tipo di pietanze e di cotture lente e dedicate innegabilmente mi fa pensare che sia un piatto destinato ad un uomo, che la sera al rientro a casa può sprofondare e rinfrancarsi nei profumi e nel sapore di questo spezzatino.
Accantono la mia aria e il mio vezzo femminista per questa cottura che richiede tempo e cura, preziosi che solitamente sono riversati su noi stessi o sulla persona amata.
Un piatto espresso non mi suscita la stessa sensazione, perchè veloce e accompagnato da uno sfrigolio sul fuoco che ricorda la giornata frenetica, i ritmi non scandagliati ma assemblati in una corsa unica...
Invece il lento sobbollire del sugo di questo spezzatino, il borbottio familiare, il fumo che sprigiona dal suo calore, e il rumore del cucchiaio di legno sul fondo del tegame, che sembra il passo felpato di un gatto..ecco tutto questo fa si che mentre lo preparo, aspetto il rientro a casa di colui al quale è destinato, e mi fa sentire appagata e felice.

La carne di castrato di agnello ha un sapore deciso, particolare e destinato a chi ama la carne in tutte le sue sfaccettature culinarie. Non va mai servita al sangue, bensì ben cotta, o sulla brace o a fuoco lento.
In questo piatto il taglio con osso è accompagnato da birra scura, fagioli borlotti, carote e origano, ingredienti che impreziosiscono i pezzetti di carne tenera e succosa e le donano un sapore unico.
Perfetto accompagnato da pane abbrustolito e un bicchiere di birra scura, magari artigianale.

Ingredienti:
400 gr di spezzatino di castrato di agnello con osso
1 cipolla
2 carote
1 bicchiere di birra scura
brodo vegetale
passata di pomodoro, 1/2 bicchiere
150 gr di fagioli borlotti già ammollati e scolati
origano
peperoncino
olio extravergine di oliva 
sale


In un tegame scaldare l'olio, due cucchiai, e farvi soffriggere la cipolla tritata finemente e il peperoncino.
Farvi rosolare lo spezzatino, avendo prima leggermente infarinato i singoli pezzi, e poi sfumare con la birra.
Aggiungere le carote tagliate a rondelle e i fagioli. Regolare di sale e condire con abbondante origano.
Aggiungere il brodo e la passata fino a coprire la carne, poi chiudere il tegame e far cuocere, mescolando, a fiamma dolcissima per circa 4 ore.

19 semi di papavero:

raffy ha detto...

davvero molto originale questa ricetta, complimenti... e chissà che buonoooooooooo

Babs ha detto...

vero, roba da uomini.... o forse sono io che sto cambiando i gusti e la carne la rifiuto da un pò... ciao elga! tutto bene?

Eleonora ha detto...

non so se sia roba da uomini...io amo le cotture lente e i sapori decisi, questo spezzatino fa al caso mio (e dei miei uomini!)
mi piace moltissilmo questa ricetta.
bacioni

Eleonora ha detto...

gnam! Grazie per questa ricetta, la proverò certamente nel weekend!

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

roba da uomini! ma un pochino si puo' avere? a me sembra roba da nonne, nel senso che ormai è sempre piu' raro avere il tempo di sentire la pentola sobbollire...ma sono felice , ogni tanto , di rubarmi ancora quel tempo...

Tery ha detto...

Non so se riuscirei a mangiare il castrato di agnello, però questo spezzatino mi ispira moltissimo! Molto particolare!

Manuela e Silvia ha detto...

Un piatto davverog ustoso questo: importante e ricco!
bravissima!
un bacione

dolci a ...gogo!!! ha detto...

un piatto per uomini duri che nn devono chiedere mai:D scherzo tesò lo trovo favoloso come smepre!baci imma

CorradoT ha detto...

Birra e origano? Molto interessante, ben pensato!!
Ciao :)

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

a me piace tanto...anche mia mamma lo faceva spesso e da bambina ricordo sempre quel gusto forte saporito...bravissima ...
baci da lia

littledesserts ha detto...

Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

Aiuolik ha detto...

Simile allo stufato alla Guinness che prepariamo noi e che infatti a Uncle piace tanto. Però, a onor del vero, gli piace tanto anche prepararlo! :-)

arabafelice ha detto...

Quando ho letto il titolo pensavo ad un piatto robusto con sapori forti, invece tu hai dato un significato molto, molto più romantico.
Mio marito ne andrebbe matto, e sinceramente anche io. Andato per il primo giorno in cui ho 4 ore tutte attaccate :-)

Erica ha detto...

direi che hai pienamente ragione :) la sensazione che hai descritto all'inizio la condivido con te.
La ricetta è magnifica :>

enza ha detto...

roba da uomini, ma anche io come genny ne vorrei un pò o forse vorrei un pò di coccole analoghe al ritorno.
vabbè che pretendo? 3 influenze su 4 figlie, una guarita appena ieri, sono due settimane che non si dorme, mi giro e trovo la nuova baby sitter con gli occhi cerchiati.
la mando a riposare perchè lei è stanca le servo la cena e sistemo tutto io.

quasi quasi....posso venire a cena?

Alex ha detto...

Sarò poco femminile, ma io queste robine le adoro. Agnello, pecora, castrato - sono giorni che ne ho voglia e non trovo della carne decente. Oggi cerco di nuovo.
Un bacio cara

Anonimo ha detto...

Ciao! innanzitutto, grazie mille per questa ricetta, mi hai salvata! martedì è il compleanno del mio uomo appunto, che tra l'altro si appassiona di birre artigianali, e quindi gli farò questa ricetta con della birra che andrò a prendere proprio il giorno stesso!
volevo chiederti: secondo te si possono sostituire i fagioli con le patate, almeno al 50%? non siamo molto amanti! avendolo cucinato e mangiato, mi puoi consigliare? baci!
Silvia

Elga ha detto...

Silvia@ Sono contenta che questa ricetta ti sia piaciuta, e tranquillamente puoi sostituire metà fagioli con le patate.
Buona serata :D

Silvia ha detto...

Spezzatino modificato con le patate riuscitissimo, era veramente buono!!! lo consiglio a tutti/e!!!
e con il sugo rimasto sul fondo della pentola (dopo abbondante scarpetta) oggi ho condito la pasta, una spolverata di parmigiano et voilà... una bontà!

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs