UN FONDANT PER AFFONDARE NELL'OBLIO

Fondant ai lamponi

Sono giornate difficili queste che stiamo attraversando, non c'è bisogno che venga io a scriverlo qui su queste pagine..
Ma le scosse che abbiamo subito ci hanno cambiato. Noi, che siamo diventati gente terremotata o quasi terremotata, abbiamo involtariamente rispolverato il nostro spirito di aggregazione. Adesso in queste ore la gente ha la necessità di stare insieme ad altre persone, di fare comunità, di fare gruppo. Mai più soli.
Le scosse ci hanno dato una scossa, siamo più percettivi, più reattivi, più recettivi nei confronti del prossimo e di quello che ci porterà.
Per questo stiamo insieme, perchè così saremo più forti e consapevoli.

Questo dolce, ricco, da condividere anche con un solo cucchiaio, è adatto a un gruppo. Perchè il cioccolato tempra lo spirito, rinforza la psiche e appaga dal dolore.
Un fondant perfetto per le giornate fredde per la sua scioglievolezza, ma inaspettatamente sorprendente nelle giornate calde, mangiato appena tolto dal frigorifero, quasi fosse una grande coppa di gelato.


Fondant ai lamponi 3

La ricetta non so di chi è e non ho avuto nè voglia nè tempo per recuperarne l'autore famoso o meno che sia. Ricetta appuntata su un foglietto volante che si è venuto ad appoggiare nelle mie mani, leggero e delicato, come un bacio d'affetto.


Lamponi

Fondant al cioccolato e lamponi

INGREDIENTI
200 gr di cioccolato fondente al 70%
250 gr di zucchero semolato
200 gr di burro 5 uova
1 cucchiaio di farina
125 gr di lamponi + quelli per il decoro

Fondere a bagnomaria il cioccolato con il burro.
Fuori dal fuoco aggiungervi lo zucchero e mescolare con attenzione.
Trasferire il composto in una terrina e incorporarvi le uova, una alla volta, aspettando che la prima sia incorporata prima di aggiungere la seconda.
In ultimo aggiungere la farina setacciata.
Versare il composto in una tortiera da 22 cm imburrata. Versare metà dell'impasto, cospargerlo con i lamponi, lavati e asciugati, quindi ricoprire con il rimanente impasto.
Cuocere in forno caldo a 190° per 22 minuti.
Dovrà apparire rassodato, ma tremolante al centro.
Meglio prepararlo con un giorno di anticipo e provate a conservarlo in frgorifero, lasciandolo a temperatura ambiente per una mezz'ora prima di servirlo.

23 semi di papavero:

Ely ha detto...

Un dolce meraviglioso. Da quella carica che fa sperare, fa avere coraggio e sentire 'il sapore della vita' che attende: spero che presto possiate trovare serenità, definitiva. Un abbraccio con tanto bene e tanto affetto. Siamo tutti con voi!

Pippi ha detto...

ciao Elga..... sono giorni difficili lo capisco...
L'unione fa la forza... ce la farete..anzi ce la state già facendo.
un dolce di cioccolata aiuta a distribuire amore.... ne prendo una fettina e ti abbraccio Elga... :-*
Pippi

UnaZebrApois ha detto...

un abbraccio forte forte e l'augurio che la terra si fermi... per la torta non ci sono parole, è semplicemente meravigliosa!

Stefania Orlando ha detto...

Un dolce per un gruppo, e questo credo dica tutto.

Ti abbraccio, Elga.

Aria ha detto...

sai elga cheproprio ieri ho comprato cioccolato fondente e lamponi per fare un dolce come questo...perchè avevo biosgno di questa energia...lo farò di certo, pensando a te, perchè so bene quel che anche tu stai vivendo.

La Gaia Celiaca ha detto...

un forte abbraccio.
ho parenti a modena e so bene come state in questi giorni.
hai proprio ragione, le difficoltà vanno condivise.
un altro abbraccio

Gambetto ha detto...

Ci si guarda in faccia e si capisce che laddove ci sono evidenti limiti umani c'è sempre un modo per spostare la linea della solidarietà e rendere fattibile quello che non si pensava potesse mai esserlo. Se profuma di fondente, meglio.

Serena ha detto...

"Adesso in queste ore la gente ha la necessità di stare insieme ad altre persone, di fare comunità, di fare gruppo" E' un insegnamento primitivo, nel senso positivo del termine, che affonda le sue radici nel più profondo della nostra psiche e della cultura condivisa che ci portiamo dietro dall'antichità. E sarebbe giusto metterlo in pratica sempre, non solo nei momenti di difficoltà...

La Cucina Spontanea ha detto...

Un grande abbraccio, è l'unica cosa che sento di dire, perché onestamente ho la fortuna di non avere l.a più pallida idea di cosa possa voler dire, tremare, tremare e tremare. A me fa effetto solo pensare al continuo sciame sismico, mi sembra che non lasci il tempo di respirare, anche se magari sono piccole scosse. Fantastico dolce, il cioccolato si ha dei grandi poteri! Ti abbraccio di nuovo.

Anonimo ha detto...

Tesoro, il coraggio dimostrato merita tutto il rispetto di cui noialtri, lontani e quindi - mi vergogno ad usare il termine ma è così - fortunati, sappiamo portare.
Coraggio!


p.s. dolce fantastico. quanto burro, insieme al cioccolato?

Pillow

Saretta ha detto...

Credo che il ritrovarsi sia l'unico aspettopositivo del dramma che state vivendo, ma un po' di bene c'è anche in questa situazione!
Niente da dire sul fondant, mamma mia...
Bacione

Fico e Uva ha detto...

Ciao Elga, sono giornate pesanti anche per chi è lontano non oso immaginare per chi come te lo vive sulla sua pelle! Continua ad essere sempre la leonessa che sei..
Un abbraccio Fico&Uva

silvia lanfranchi ha detto...

Adoro i dolci al cioccolato e il senso di affetto che mi trasmettono: sanno di abbraccio.
E un abbraccio silenzioso è quello che mi sento di mandare a tutti voi in questo momento!
Silvia

Tortino al Cioccolato ha detto...

un dolce stupendo...e una coccola per tante persone!

Paola e Marina ha detto...

Un'abbinamento stupendo e golosissimo.
Brava!
Paola
ps new entry nel web
http://ricettereali.blogspot.com

kristel ha detto...

Non sapevo che tu fossi di quella zona. Spero davvero che le scosse possano cessare definitivamente. Non é giusto quello che é successo, non ho parole. Ti sono vicina!

Eleonora ha detto...

Semplicemente un abbraccio...

Cleare TheRedTomato ha detto...

un abbraccio forte che ti tenga ferma. e questo dolce da mangiare tutti insieme è quello che ci vuole per dire ce la possiamo fare..

sere ha detto...

un dolce per un gruppo: mi piace molto questa definizione. Vorrei far parte del gruppo che lo mangia insieme a te. Coraggio, noi ci siamo!

Terry ha detto...

CiococlO e lamponi sono sempre un connubio strepitosa, questa torta mi sa che si scioglie in bocca!!! ;)

Monique ha detto...

mazza, fai delle foto da Oscar!Complimenti, non ti conoscevo ma ora chi ti molla più!!Ti seguo!

Ale ha detto...

adoro il tuo blog, passa a trovarmi se hai voglia! da oggi ti seguo!

dolcementeinventando.blogspot.it

Michela ha detto...

cavolaccio che buonoooo!!! oltre ad unìottima cuoca sei pure una bravissima fotografa!

ho appena scoperto il tuo blog casualmente, ora vado a sbirciarmi altre ricette e nel frattempo mi aggiungo ai lettori fissi! :)
passa anche da me se ti va ;)

a presto,
Michela

Posta un commento

Se volete lasciare una traccia del vostro passaggio io ne sarò felissima! Per gli utenti non blogger, cliccate su Anonimo ma ricordate di inserire il vostro nome nel commento. Buona lettura!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs